La Soel Benevento torna finalmente in campo a 41 giorni di distanza dall'ultima sfida. E' infatti dal 31 ottobre, giorno del derby casalingo con Ariano Irpino, che le ragazze di Giulio Musco non disputano una partita ufficiale. 



Un arco temporale ampio nel quale sono state ben sei le sfide rinviate, circostanza che obbligherà le sannite a un vero tour de force nelle prossime settimane e dunque a un calendario farcito da turni infrasettimanali per recuperare i confronti con Catanzaro, Salerno, Partenope Napoli, Potenza, Stabia e Battipagliese.

Un sacrificio supplementare per l'intero gruppo, dopo un periodo caratterizzato dalle diverse positività al Covid e dagli addii di Stefania Carcaterra e Ilaria Capparucci. 
In ogni caso la trasferta di domani contro l'Azzurra Cercola (inizio alle ore 18.30) rappresenterà una piccola rinascita: 

"Non vediamo l'ora di metterci alle spalle questo periodo negativo - dice il vice presidente esecutivo Vittorio Mori -. 

E' chiaro che la condizione non potrà essere delle migliori, ma le ragazze stanno gradualmente recuperando e vogliono fare il possibile per regalarsi una gioia. Più della metà del nostro girone d'andata è stato rinviato a data da destinarsi, ma è un problema a cui penseremo a tempo debito. Ora la cosa più importante è tornare a giocare".

Il match con l'Azzurra Cercola è inserito nel programma della seconda giornata di ritorno del campionato di serie B. All'andata le atlete di coach Giulio Musco si imposero 65-43 nel Sannio con una prestazione convincente.