Edil Appia, sicurezza sanitaria in azienda, la vita come concetto fondamentale.

Tutelare il diritto alla vita e inseguire la sua qualità si pongono, oggi, in una visione sempre più ampia.


È solo attraverso le azioni, piccole azioni quotidiane, che si può riuscire nell'infondere e diffondere il significato vero della vita e porre attenzione su gesti concreti di prevenzione che riducono notevolmente il pericolo di perderla.

Ci soffermiamo sulla sicurezza sanitaria in azienda. Ogni anno in Italia si registrano circa 60mila casi di arresto cardio-polmonare, un malore che stronca la vita ad 11 persone ogni ora. Il 47% dei casi si verifica sui posti di lavoro, poi le mura domestiche, a seguire la strada. Per ridurre drasticamente questi fenomeni di morte improvvisa occorrono la diffusione della formazione e un defibrillatore da reperire entro 4-6 minuti.

Agata Pastore e Giuseppe Giangregorio dell'azienda Edil Appia di Benevento, leader nel settore delle forniture edilizie, hanno recepito perfettamente l’importanza di tutelare i propri dipendenti e i clienti.

Edil Appia occupa molti dipendenti, un lavoro di squadra, dove ognuno con specifiche competenze e tutti uniti conquistano successi e affrontano le problematiche.
Un'azienda a conduzione femminile, un fiore all’occhiello per le imprese locali, Agata e Peppe sono orgogliosi dei loro collaboratori che li considerano come la primaria risorsa del successo aziendale. Del resto formare un dipendente e fidelizzare le maestranze non sono cosa da poco.

“Quando ci è stato prospettato il progetto salvavita per la nostra azienda, non abbiamo esitato nemmeno un istante, abbiamo voluto installare i defibrillatori, creando una vera postazione sanitaria al nostro interno, al servizio di tutti.”

Un successo anche per l’opera incessante di sensibilizzazione portata avanti da Pietro Corbo dell’associazione Daevita.it e da Libero Sica, amministratore della Premiers Srl di Ponte (Bn), distributore autorizzato dei defibrillatori ZOLL extraospedalieri.

L'opera dell'associazione è quella di promuovere e coinvolgere altre realtà sannite affinché prendano coscienza dell’importanza di mettere le aziende in sicurezza sanitaria garantendo l'incolumità dei dipendenti, dei clienti e degli abitanti della zona, visto che il defibrillatore viene registrato alla centrale operativa del 118 e quindi, negli orari di apertura è a disposizione di tutti.

Un grande gesto di sensibilità e di altruismo che in questo periodo acquista un valore ancora più prezioso e compreso dall'intera comunità.
Il defibrillatore è un piccolo apparecchio elettromedicale, quasi indispensabile per salvare una persona colpita da arresto cardio-polmonare.

Persone addestrate con appositi corsi abilitanti e un defibrillatore garantiscono la salvezza di un’alta percentuale di persone. Non c’è modo di fermare un cuore fibrillante senza l’ausilio di un Defibrillatore, anche conosciuto nel mondo con l'acronimo DAE. Il DAE, con la legge 116 del 4 agosto 2021 è stato reso obbligatorio per moltissime categorie, ma ci auguriamo che le nostre coscienze prevalgano sulla legge.