Save the pale blue dot è la giornata nazionale dedicata alle osservazioni astronomiche e alla salvaguardia ambientale patrocinata dall’Unione Astrofili Italiani

L'idea è quella di affiancare le osservazioni astronomiche con attività relative alla salvaguardia ambientale a cura delle associazioni beneventane che sono attive sul territorio creando così una sinergia fattiva per migliorare le condizioni ambientali della nostra città.

Come amanti delle stelle ed in primis abitanti della Terra, abbiamo il dovere di rispettare e tutelare il Nostro Pianeta, ecco perché il 24 ottobre sarà una giornata all’insegna dell’astronomia e della salvaguardia ambientale. Tutti sono invitati a partecipare!

Sostengono la Giornata Nazionale Save the Pale Blue Dot a Benevento

il G.A.B. - Gruppo Astrofili Beneventani, Plastic Free, Lipu, CAI e Associazione WWF Sannio

In cosa consiste l'iniziativa Save The Pale Blue Dot?

Lo scopo è quello di regalare al pubblico una giornata di osservazioni astronomiche accompagnata ad  attività a tema ambientale ed alla sensibilizzazione dell’inquinamento dalle plastiche ai rifiuti all’inquinamento acustico e luminoso che deturpano il paesaggio e danneggiano il Pianeta.

Quali attività di sensibilizzazione ambientale si svolgeranno?

·            Osservazione diurna del Sole con appositi strumenti - luce bianca, filtro H-alpha e monitoraggio dell’attività solare a cura del Gruppo Astrofili Beneventani

·            Raccolta dei rifiuti (clean-up), Bird-watching e Passeggiata ecologica coordinate da Plastic Free in collaborazione con la LIPU Benevento

·            Sensibilizzazione sul tema inquinamento luminoso per scoprire in quanti modi deteriora ed impoverisce tutti gli abitanti della Terra

Perché il nome "Save The Pale Blue Dot"?

Era il 14 febbraio del 1990, quando la sonda Voyager 1 della Nasa, dalla distanza di 6 miliardi di km, riprese “Pale Blue Dot“, il “Pallido Punto Blu“, ovvero la Terra. Si tratta di una delle immagini più celebri e significative dell’era spaziale. L'idea di girare la fotocamera della sonda e scattare una foto della Terra dai confini del sistema solare è stata dell'astronomo e divulgatore scientifico Carl Sagan.

Certamente da un punto di vista scientifico si trattava di un’immagine non proprio rilevante mentre il suo valore culturale e umano è stato incommensurabile, rappresentandoci nello spazio come mai prima di allora.

In questo sfondo così vuoto e nero riusciamo a intravedere la nostra casa, la Terra, l'unica che abbiamo mai avuto e che abbiamo il dovere di preservare.

Da qui il nome dell'iniziativa che mira a regalare al pubblico le meraviglie del cielo ed in contemporanea sensibilizzarlo sulle sempre più importanti tematiche ambientali.

#SaveThePaleBlueDot

https://www.facebook.com/Lipu-Benevento-1379060839084486

https://www.facebook.com/campaniaeventiastronomici

https://www.facebook.com/gruppoastrofilibeneventani

https://www.facebook.com/WWF.Sannio