Il 23 gennaio, alle ore 10:00, la rete educAzioni organizza un momento di confronto pubblico sulle sue proposte per il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza


 

Investire nel diritto allo studio e nell’istruzione e farlo davvero. L’occasione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza può segnare una svolta per il futuro delle prossime generazioni e un forte segno di discontinuità dopo decenni di limitati investimenti su istruzione e politiche per l’infanzia e l’adolescenza. Per non sprecare questa occasione la rete educAzioni rilancia le sue proposte durante un’assemblea pubblica il prossimo 23 gennaio alle ore 10:00 in diretta sulla pagina Facebook.

EducAzioni, animata da dieci reti nazionali che comprendono centinaia di realtà del terzo settore, dell’associazionismo civile, professionale e del sindacato, è nata nel cuore della grave crisi educativa scatenata dalla pandemia. Le dieci reti hanno scelto di lavorare insieme a partire dal documento “Cinque passi per contrastare la povertà educativa e promuovere i diritti delle bambine, dei bambini e degli e delle adolescenti” per ripartire dall’educazione e dai diritti delle nuove generazioni con investimenti e politiche e consentire così all’Italia di risollevarsi puntando sul proprio futuro. 

L’assemblea del 23 gennaio servirà per fare il punto di questi mesi di lavoro e a rilanciare un rinnovato impegno per i diritti di bambine e bambini e di ragazzi e ragazze in particolare su tre punti: a) la necessità di ampliare e migliorare i servizi educativi per la fascia 0-6 con particolare attenzione per le aree territoriali più sguarnite e i soggetti più svantaggiati, b) l’importanza di ampliare il tempo pieno a scuola; c) la centralità dei patti educativi di comunità, non solo come strumento utile per affrontare l’emergenza, ma per creare comunità educanti che durino nel tempo. 

L’assemblea, durante la quale verrà anche lanciato il nuovo sito della rete, verrà trasmessa sulla pagina Facebook @educAzioni e sui canali delle reti che promuovono educAzioni.

Programma:

Introduce i lavori: Chiara Saraceno, Alleanza per l’infanzia  


“Una lettura dell’investimento territoriale e nazionale sull’istruzione” Emanuele Barbieri, 

esperto di politiche scolastiche 


“Le proposte di educAzioni per la prima infanzia”, Emmanuele Pavolini, Alleanza per 

l’Infanzia 


“Investire sul tempo pieno a scuola”, Franco Lorenzoni, maestro elementare, Tavolo 

Saltamuri 


“Scuola e territorio: i patti educativi di comunità”, Vanessa Pallucchi, Legambiente 


“Uscire dalla crisi riformando la scuola”, Patrizio Bianchi, Cattedra Unesco “Educazione, 

crescita ed uguaglianza”, Università di Ferrara  


Sono stati invitati a intervenire: Claudio Di Berardino, Assessore Lavoro e nuovi diritti, 

Formazione, Scuola e diritto allo studio universitario, Politiche per la ricostruzione della 

Regione Lazio; Laura Galimberti. Assessora all'Educazione e Istruzione del Comune di 

Milano; Paolo Lattanzio, Deputato, Coordinatore dell’Intergruppo Parlamentare ‘Infanzia e 

Adolescenza’; Anna Maria Palmieri, Assessore alla Scuola e all’Istruzione del Comune di 

Napoli; Paola Romano, Assessore alle Politiche giovanili, Pubblica Istruzione, Università, 

Ricerca e Fondi comunitari del Comune di Bari; la rete Priorità alla scuola; i ragazzi e le 

ragazze di Scuole senza Zaino e del nodo "PFP. Progetti Formativi Personalizzati con 

Budget Educativi" di Benevento.  

Modera: Andrea Morniroli, ForumDD  

La diretta dell'Assemblea sarà trasmessa sulla pagina Facebook @educAzioni e sui canali 

delle reti che promuovono educAzioni.