Cinque nuovi soci entrano a far parte del CESVOB

Cinque nuovi Enti del Terzo Settore entrano a far parte del CESVOB di Benevento che vede salire così a 117 il numero complessivo delle associazioni che ne fanno parte.

L'entrata dei nuovi soci è stata deliberata dall'Assemblea nell’ultima seduta. Gli Enti del Terzo Settore ammessi tra i soci ordinari rappresentano cinque diverse realtà territoriali della Provincia di Benevento: Vis Sapientiae (Apice); Folianus (Foglianise); Pro Loco (Frasso Telesino); Progetto Vita (Pesco Sannita) e Amici.Inazione (Benevento).

Il Centro Servizi per il Volontariato, si ricorda, nasce a Benevento nel 2004. Nell’ultimo anno ha vissuto un importante periodo di rinnovamento e riorganizzazione con la conferma del presidente Raffaele Amore, l’elezione dei nuovi organi statutari e la nomina del nuovo direttore Maria Cristina Aceto.

Con la programmazione 2017 il CESVOB ha fornito servizi a 187 Enti del Terzo Settore della Provincia di Benevento, suddivisi tra 119 organizzazioni di volontariato, 11 associazioni di promozione sociale, una sportivo-dilettantistica e altri 55 Enti del Terzo Settore.

“Con la programmazione 2017 – racconta il direttore Maria Cristina Aceto - il Centro di Servizi ha fornito 332 consulenze, formato 463 volontari ed organizzato 16 eventi di promozione. Numeri che descrivono una crescita continua della base sociale e delle quantità e della qualità dei servizi forniti”.

“Il CESVOB – spiega il presidente Raffaele Amore – fornisce quotidianamente servizi per le associazioni ed il volontariato. Sempre seguendo il principio della gratuità dei servizi. Il Sannio ha bisogno di un centro di servizi che lavori in maniera efficiente per il territorio e per promuovere una cultura della solidarietà, della prevenzione e dell’assistenza. Porgo il mio benvenuto alle 5 nuove associazioni che sono entrate a fa parte del CESVOB, la grande casa delle associazioni sannite”.

Successo per "La Notte magica al museo"

Dopo una straordinaria stagione primaverile di attività didattiche, ancora un successo di pubblico per le serate musicali di Arcos, ideata, promossa e realizzate da Sannio Europa, la partecipata della Provincia di Benevento, guidata da Giuseppe Sauchella.

"La Notte magica al museo", con la straordinaria ed ineguagliabile voce di Francesco Divito-soprano, accompagnato dall’ensemble “Le musiche da camera”, composto da Egidio Mastrominico- violino di concerto, Giovanni Rota- violino, Leonardo Massa - violoncello, e Debora Capitanio- clavicembalo, il tutto per la direzione artistica di Debora Capitanio, ha ottenuto "nella notte di mezza estate", una formidabile risposta di pubblico nel Museo dedicato alla Dea Iside ed al culto religioso di epoca imperiale romana.

Anche Claudio Ricci, presidente della Provincia di Benevento, ha voluto sottolineare il successo delle politiche culturali da lui impostate. “Dopo le attività didattiche realizzate con la collaborazione e per le Scuole, che ha visto ancora una volta aumentare enormemente le presenze di studenti e docenti, anche da fuori regione, confermando la validità dei programmi di promozione del patrimonio culturale, nei Sotterranei di Arcos si è registrato un altro straordinario successo per l’ultimo concerto, denominato ‘Di Stille lucenti’ della Stagione musicale con la consolidata
formula di musica e degustazione di prodotti tipici. Atmosfera raffinata ed intrigante: lanterne, un viale d’ingresso con luci soffuse, sacchetti con le erbe aromatiche e la musica ascoltata al buio nelle sale del museo da spettatori incantati rapiti dalla magica atmosfera. Poi, ecco emergere dal buio la voce del soprano Divito. Un concerto con la Ensamble che ha permesso di godere di tutta la suggestione del museo. La musica barocca ieri è diventata poesia ad Arcos e nella notte magica si è prodotto un vero incanto. Sold out e molte richieste di persone in attesa fuori al museo. Molte le presenze anche dalle altre province a confermare la validità delle iniziative proposte e perfino turisti che hanno partecipato esprimendo apprezzamento per la politica culturale messa in atto”.

Hanno collaborato alla riuscita della serata il prestigioso Istituto Alberghiero di Benevento,e per i prodotti enogastronomici: il Consorzio sannio vino, Tutto Bufala di Giovanni Perfetto, Azienda agricola Iside e Fontana stella.

Atto intimidario a Zaccaria Spina. Arriva la solidarieta' di Istituzioni e mondo sindacale e politico

Il Presidente della Provincia Claudio Ricci, appreso di quanto successo nel corso della notte appena trascorsa, ha espresso la sua piena solidarietà al Sindaco di Ginestra degli Schiavoni e Presidente della Comunità Montana Fortore, Zaccaria Spina.

Solidarietà a Zaccaria Spina è stata espressa anche da parte di Luigi Barone, consigliere del presidente della Regione De Luca per la Sicurezza delle Universiadi. "Piena solidarietà al sindaco di Ginestra degli Schiavoni e presidente della Comunità Montana Fortore, Zaccaria Spina per quanto accaduto questa notte. Spero che sulla vicenda, che l'ha visto suo malgrado protagonista, gli inquirenti possano al più presto fare luce. Si tratta di un gesto grave che va fermamente condannato".

Fioravante Bosco, segretario generale della Uil Avellino/Benevento, appresa la notizia, ha espresso la propria convinta solidarietà. “Sono particolarmente dispiaciuto per questo ennesimo episodio delinquenziale – dichiara Bosco – a carico di un amico che si è sempre battuto per il rispetto della legalità. Altro che soppressione della Prefettura e delle più importanti istituzioni sannite – conclude il sindacalista – qui vi è bisogno di una task force che sappia dare tranquillità alle nostre comunità, e possa combattere con ogni mezzo questa devastante attività malavitosa”.

Benevento. Arrestati dalla Squadra Volanti due giovani ladri d'auto

L’attenzione degli agenti è stata attratta dai due, identificati per Anzovino Alberto. classe 1997 e Colella Camillo Jr. classe 1996 che, nella mattinata di oggi percorrevano il viale dell’Università in direzione Rione Libertà a passo spedito. Insospettiti dai due che alla vista della volante accelleravano il passo gli operanti hanno proceduto a bloccarli e a sottoporli a controllo che dava esito positivo.

Anzovino è stato trovato in possesso di uno spadino artigianale solitamente utilizzato per forzare i blocchi di accensione delle auto, mentre il Colella è stato trovato in posseso di un duplicato di chiave solitamente utilizzato per l’apertura di vecchi modelli di autovetture Fiat. A fronte di quanto rinvenuto, avendo fondato sospetto che i due avessero appena perpetrato un furto di auto, i poliziotti hanno iniziato a perlustrare le vie adiacenti rinvenendo poco distante dal luogo del controllo, debitamente nascosta, una fiat 500 vecchio modello che si presentava con la portiera lato guida forzata e con il blocco di accensione forzato. Effettuati i primi accertamenti sul mezzo, è stato immediatamente rintracciato il proprietario dell’auto che, dopo aver confermato di aver subito il furto dell’auto si è recato in Questura per sporgere relativa denuncia.

Gli uomini della Squadra Volanti coordinati dal Commissario Capo Andrea Monaco dopo aver acquisito e visionato le immagini di alcune telecamere presenti nella zona in cui è stata rinvenuta l’auto, hanno messo di fronte alle proprie responsabilità i due giovani che sono stati immortalati mentre uscivano a passo spedito dalla via in cui è stata nascosta l’auto. Bloccati e sottoposti a controllo i due sono stati condotti presso gli uffici della Questura per ulteriori accertamenti e per le formalità di rito. Sono stati quindi tratti in arresto per il reato di furto aggravato in concorso e su disposizione del Pubblico Ministero di turno, sono stati condotti presso le rispettive abitazioni in regime di arresti domiciliari a disposizione dell’autorità giudiziaria competente, mentre l’auto è stata riconsegnata al legittimo proprietario.

Unifortunato. Traiano L'Optimus princeps protagonista alla Notte dell'Arco

Martedì 26 Giugno 2018 alle ore 20.00, in piazza Traiano (in caso di pioggia l’evento si terrà presso il Teatro San Vittorino) si terrà “LA NOTTE DELL'ARCO”, evento conclusivo del progetto di Ricerca e Terza Missione ideato dall’Unifortunato e denominato “L'Optimus princeps: diritto, religione e amministrazione all'ombra dell'Arco di Traiano”.

Programma

Saluti delle autorità

Introduzione a cura dei Proff. Alessio Guasco e Paolo Palumbo - Responsabili scientifici del progetto di Ricerca e Terza Missione

Presentazione del Centro di ricerca e applicazione tecnologica sulla didattica e sul patrimonio culturale dell’Unifortunato

Presentazione del libro “Traiano, Storia e Segreti” (Newton Compton 2018) del Prof. Livio Zerbini, Direttore del Centro di ricerca e applicazione tecnologica Unifortunato

Concerto del “Kairos Sax Quartet” a cura dell’Accademia di Santa Sofia

Drammatizzazione del testo inedito “Traiano: l’addio di un Imperatore” del Prof. Luigi Meccariello, Docente Unifortunato, a cura di Verehia

Presentazione del servizio di audioguide sull’Arco di Traiano tramite l’app Museolo

A seguire percorso alla scoperta dell’Arco a cura degli studenti degli Istituti Superiori partecipanti al progetto A.S.L.

Festa del Tesseramento per il Sindacato Pensionati della Cgil

L’incontro mira a ribadire l’impegno del sindacato per i servizi ed i diritti degli anziani e delle loro famiglie e rappresenta un importante momento di coinvolgimento di tutti gli iscritti in preparazione del congresso provinciale.

I lavori saranno introdotti da Giuseppe Iodice, segretario provinciale Spi-Cgil, che presenterà il rendiconto delle attività svolte e le iniziative in programma, con un’analisi della situazione sociale del Sannio. Seguiranno gli interventi di Rosita Galdiero, segretaria provinciale della Cgil, Claudio Ricci, presidente della provincia, Clemente Mastella, sindaco di Benevento, Angelo Moretti, responsabile Caritas Diocesana, Franklin Picker, Direttore dell’Asl, Antonella Pezzullo, segretaria regionale Spi-Cgil.

Citta' Spettacolo. Incontro confortante tra Mastella e l'assessore alla cultura Picucci

A seguito del vertice, tenutosi Palazzo Santa Lucia, il sindaco di Benevento, Clemente Mastella, e l’assessore alla Cultura, Oberdan Picucci, hanno affermato:

“L’incontro è stato particolarmente produttivo. Abbiamo trovato piena disponibilità da parte della Regione - emerge dalla nota congiunta - nel venire incontro alle esigenze della città di Benevento e ad una manifestazione che ha un collaudo nazionale e un riconoscimento di qualità incredibile, essendo considerata tra i primi cinque Festival italiani.

"Riteniamo ci possano essere motivi tranquillizzanti per quanto riguarda l’operatività perché ‘Benevento Città Spettacolo’ possa avere il successo che ha avuto gli scorsi anni. Per questo, ringraziamo il Presidente della Regione, Vincenzo De Luca e l’Assessore regionale allo Sviluppo e Promozione del Turismo, Corrado Matera. Ad ogni modo, l’interlocuzione proseguirà nei prossimi giorni”.

Successo del Campo Estivo LIPU tenutosi nell'Oasi del fiume Calore

La Sezione LIPU di Benevento continua nella sua azione di valorizzazione dell'Oasi di protezione “Zone Umide Beneventane” - un'area di quasi 900 ettari lungo 18 km del fiume Calore in prossimità della città di Benevento dove è inibita la caccia grazie all'intervento della Provincia di Benevento che l'ha inserita nel 2008 all'interno del Piano Faunistico Venatorio Provinciale - attraverso attività laboratoriali, di conoscenza del territorio e di ricerca, effettuate in collaborazione con il Liceo Scientifico Scienze Applicate dell'I.I.S. “Galilei-Vetrone” diretto dalla dott.ssa Grazia Ermelinda Pedicini. Infatti una folta rappresentanza di alunni delle III D-E-F, impegnati nel Progetto “Benevento Città Fluviale” nell'ambito dell'Alternanza Scuola-Lavoro, hanno chiuso l'anno scolastico con un Campo Estivo di tre giorni organizzato nell'Oasi dalla Sezione LIPU di Benevento. Gli alunni del “Galilei-Vetrone” sono stati guidati dalle docenti di Scienze Naturali Maria Concetta Nicoletti e Rosa Cammarota e dalla docente di Disegno e Storia dell'Arte Antonietta Iemma.

I primi due giorni del Campo Estivo hanno visto nella mattinata lo svolgersi di escursioni che hanno portato i ragazzi partecipanti a conoscere due ambiti naturalistici dell'Oasi “Zone Umide Beneventane”. Il primo giorno dopo aver percorso un tratto della pista ciclopedonale “Paesaggi sanniti”, realizzata dalla Provincia, ci si è diretti verso il fiume Calore raggiungendolo dopo aver attraversato un prato naturale e il bosco igrofilo ripariale. L'attraversamento di questi diversi ambienti ha consentito l'illustrazione, da parte degli attivisti della LIPU, delle loro peculiarità naturalistiche; molto interessate per i giovani partecipanti al Campo è risultato il riconoscimento di alcune specie di farfalle operato della zoologa Marta Kocsis, la quale ha anche spiegato il ciclo di vita di questi insetti insieme alla descrizione delle loro caratteristiche morfologiche. Il secondo giorno invece gli alunni dell'I.I.S. “Galilei-Vetrone” hanno raggiunto, guidati dagli attivisti della LIPU beneventana, la sommità di Monte Sant'Angelo, un'altura quasi a picco sul fiume Calore dalla quale si può godere un eccezionale panorama, sia verso la piana di piana alluvionale di Pantano e la città di Benevento, sia verso Castelpoto e i monti della Dormiente del Sannio. Inoltre ai giovani partecipanti è stata spiegata la particolare vegetazione che insiste su questa collina con caratteristiche della macchia mediterranea, infatti qui si trovano piante come il lentisco, il mirto, il pungitopo e la ginestrella. In più, in un'armoniosa compenetrazione tra natura e beni culturali, alunni e insegnanti hanno potuto apprezzare anche gli affascinanti resti di una costruzione di origine longobarda, che, come ha scritto nel suo “Benevento Romana e Longobarda” il prof. Marcello Rotili, potrebbe riferirsi ad un luogo di culto dedicato al santo-guerriero San Michele Arcangelo.

Entrambe le prime due giornate sono state inframmezzate da un piacevole pranzo presso l'agriturismo Fattoria “La Cinta” sito in c.da San Vitale, a poca distanza dall'Oasi, dove i giovani oltre a rifocillarsi hanno goduto dell'atmosfera agricola che si percepisce nella fattoria girando tra coltivazioni e animali domestici.

Il pomeriggio di tutti e tre i giorni invece è stato dedicato alle attività laboratoriali. In questo contesto operativo gli allievi del Liceo Scientifico “Galilei” hanno realizzato, guidati dalla professoressa Antonietta Iemma, un murales con temi naturalistici che ha migliorato moltissimo l'impatto di un muraglione di cemento di contenimento del terreno. Inoltre sono state create, riutilizzando delle pedane di legno, una compostiera per raccogliere e trasformare in compost i rifiuti umidi, delle panche con schienale, un appendiabiti.

Alla fine del Campo Estivo la soddisfazione per questa esperienza operativa nell'Oasi è stata evidenziata sia dai fruitori, ossia gli allievi del Liceo Scientifico “Galilei” , sia dalle docenti che quotidianamente hanno seguito i giovani, insieme agli attivisti della LIPU che hanno organizzato le attività: Marta Kocsis, Flavia Iori, Martina Milano, Antonio Campolongo e Marcello Stefanucci.

Le attività svolte durante questo Campo Estivo sono parte del Progetto L'oasi delle opportunità – Progetto di valorizzazione dell'Oasi Zone Umide
Beneventane, realizzato dalla Lipu e finanziato nell’ambito del Piano Azione Coesione Giovani no profit dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, e allo stesso tempo sono funzionali all'azione di gestione dell'Oasi che la LIPU sta operando dal 2013 per conto della Provincia.

Accademia di Santa Sofia: pienone per il musical School of Rock

Entusiasmo alle stelle al Teatro Massimo di Benevento per la messa in scena del musical “School of Rock”, promosso dall’Accademia di Santa Sofia di Benevento. Lo spettacolo sancisce la chiusura dei laboratori gratuiti di canto, recitazione e ballo del Centro Polifunzionale di via Albergamo, per l’anno 2017-2018. Lo spettacolo è nato in collaborazione con l’Istituto di Istruzione Superiore "Virgilio" ed il Centro Studi Danza “Carmen Castiello”.

Presenti in sala il vicesindaco Maria Carmela Serluca, l’assessore alla Cultura Oberdan Picucci, assieme a tanti altri esponenti dell’amministrazione.
Il Musical, con la regia e testi di Pier Paolo Palma, ha saputo racchiudere e mostrare lo sforzo, l’impegno, la tenacia e la passione dei tanti giovani allievi.
Maria Buonaguro, Presidente degli “Amici dell’Accademia” ed il Presidente dell’Accademia di Santa Sofia, Salvatore Palladino, hanno aperto la serata con i ringraziamenti di rito. A seguire ha preso la parola Apollonia Botticella del Comitato “Insieme Per”, per raccontare la felice storia di amicizia tra Giada e Francesca: due amiche che hanno saputo ricominciare a vivere nonostante le avversità fisiche.

I tratti della commedia musicale viva, frizzante e stilisticamente ben strutturata sono stati incanalati per una riuscita combinazione di bravura, forza e carica giovanile, tutto apprezzato dal pubblico accorso. Sul palco per i ringraziamenti finali la responsabile del Centro Polifunzionale, Rosa Coppola, la quale assieme agli altri componenti dell’Accademia, ha omaggiato con una targa tutto il corpo docente ed i giovani artisti hanno ricevuto un attestato di fine corso.
L'allestimento e la preparazione musicale curate da Carla Gentile e Marcella Parziale, le coreografie da Giselle Marucci ed Ilaria Mandato, props e scene di Georgia de' Conno e Francesca Palatella, collaboratore musicale Giuseppe Telaro e coordinamento logistico Pietro Cammarota.

Gli interpreti sono stati: Marika Parcesepe, Maria Scognamiglio, Mario Martino, Anna D'Alessandro, Bianca Izzo, Jonathan Nappi, Marco Petito, Fatima Piscopo, Stefano Bonavita, Francesco Pio Pepe, Chiara De Chiara, Ilaria Di Paola, Elvira Mercurio, Sarah Mercurio, Annalaura Palmieri, Benedetta Ricciardi, Miriana Viele, Antonio Di Pasqua, Giada Lepore, Michela Masella, Vincenzo Franzese, Fabio Zimbardi, Francesca Coduti, Giuliana Goglia, Nadia Cioffi e Stefania Pastore. Sono già aperte le iscrizioni per la prossima annualità del Centro Polifunzionale dell’Accademia di Santa Sofia.

A Palazzo Paolo V la presentazione del libro "Le Streghe di Benevento"

Nell’ambito delle attività promosse dall’assessorato all’Istruzione del Comune di Benevento per la promozione della lettura, soprattutto tra i più piccoli, venerdì 22 giugno 2018 alle 17:30, presso il Salone delle Conferenze di Palazzo Paolo V a Benevento, verrà presentato il libro “Le Streghe di Benevento”, per i tipi di Edizioni Primavera.

Due anni fa la Penguin Random House, colosso dell'editoria americana, decise d’investire sul folclore beneventano. La storia di 5 bambini a caccia di streghe, tra le strade di una Benevento del 1820, negli USA arriverà presto al quinto episodio. Un vero caso editoriale che mette al centro la tradizione e la storia della città.L'edizione italiana, arrivata nelle librerie il 19 giugno, è il risultato di un ambizioso progetto, realizzato da una giovanissima casa editrice campana, Edizioni Primavera, che, acquistati i diritti d’autore, porta in Italia la saga dedicata alle Janare beneventane.

La presentazione della prima edizione italiana è organizzata dall'assessore all'Istruzione Rossella Del Prete, nell’ambito delle attività dedicate alla lettura ed all'educazione al patrimonio. La serata sarà dunque dedicata alle streghe e ai bambini, un libro illustrato che regalerà pagine e pagine di avventura e, per coloro che parteciperanno, l’invito è a visitare anche il Museo Janua – Museo delle Streghe di Benevento, visitabile, per l’occasione, con un biglietto ridotto.

Ospiti della presentazione saranno il direttore editoriale di Edizioni Primavera Claudia Cioffi, la traduttrice Alessandra Valtieri e la docente ed esperta di folclore beneventano Paola Caruso. A coordinare gli interventi sarà la Preside Maria Felicia Crisci. Solo un anno fa in molti si chiedevano, rammaricandosene, come gli americani fossero riusciti a scoprire e ad investire sul nostro patrimonio immateriale mentre in Italia nessuno muoveva un dito. Finalmente qualcuno ci ha pensato ed ora janare e bambini beneventani riempiono gli scaffali delle librerie italiane. Un ottimo punto di partenza per investire sulla lettura per l'infanzia e sull'eredità culturale.

Veterinari senza benzina? Coldiretti: "Cosi' si blocca la zootecnia del Sannio"

L'attività delle aziende zootecniche del Sannio rischia di fermarsi per la protesta dei medici veterinari”. Coldiretti Benevento lancia l'allarme a seguito della denuncia lanciata da Angelo Zerella, segretario della Federazione Veterinari e Medici (FVM ASL BN).” Dal 2016 - spiegano - i veterinari non ricevono dall'Asl i rimborsi spese per l'uso delle loro autovetture e minacciano il fermo delle attività di ispezione e vigilanza sugli animali e sugli alimenti negli allevamenti di tutto il territorio provinciale. I veterinari hanno annunciato dal 18 giugno scorso la sospensione delle attività di certificazione e di controllo sanitario negli allevamenti, nei macelli e negli altri stabilimenti, con ripercussioni, anche gravi, per l'approvvigionamento delle derrate, in particolare delle carni fresche, la movimentazione degli animali e le profilassi di Stato”.

"Siamo molto preoccupati - avverte Michele Errico, direttore di Coldiretti Benevento - perché rischiamo di bloccare un intero comparto per un problema burocratico. Se si fermano i controlli e le certificazioni, si blocca l'attività di macellazione e vendita. Un rischio di blocco economico che riguarda tutti gli allevamenti: bovini, suini, ovicaprini, avicoli e cunicoli. Un danno alle imprese zootecniche e all'indotto che il nostro territorio non si può permettere. Magari la stessa Asl vive in questo momento una situazione di sconforto, alla luce dell'impotenza finanziaria per poter far fronte alla questione sollevata dai medici veterinari. Pertanto Coldiretti sollecita la stessa Regione Campania a chiarire quanto prima la vicenda onde evitare i problemi descritti, assicurando la continuità del servizio

Benevento. Truffa centro migranti: 5 arresti e 36 indagati

E’ in corso l’esecuzione, da parte di personale della Digos di Benevento, dei Carabinieri del Nucelo Investigativo di Benevento e del Nas, Reparto Nucleo antisofisticazione e sanità di Salerno di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip di Benevento, su richiesta della Procura della Repubblica di Benevento, nei confronti di 5 persone tra cui un funzionario pubblico, un impiegato del Ministero della Giustizia ed un appartenente alle forze dell’ordine.

Tutti gli arrestati sono accusati, a vario titolo, di diversi reati di truffa ai danni dello Stato per il conseguimento di erogazioni pubbliche, frode in pubbliche forniture, corruzione e rivelazione di segreti d’ufficio.

L’indagine, partita nel novembre 2015 e coordinata da questa Procura ha avuto origine da un esposto ed ha fatto luce su di una serie di gravi comportamenti illeciti riguardanti la gestione dei centri di accoglienza per migranti della Provincia di Benevento.

Le investigazioni hanno permesso di ricostruire un sistema criminale che sostanzialmente lucrava sulle assegnazioni pilotate dei migranti, sul sovraffollamento dei centri, sulla falsa attestazione di presenze degli ospiti, con la connivenza di alcuni pubblici dipendenti.

Nello stesso procedimento sono indagate altre 36 persone, accusate di diversi reati scopo. Ulteriori dettagli saranno forniti, nella mattinata, nel corso di una conferenza stampa presso la Procura della Repubblica.

Campionati Italiani Assoluti di Scherma, argento per le atlete sannite Boscarell e Pasquino

Ancora Benevento ai vertici della scherma italiana, ancora per mano (armata) di Francesca Boscarelli e Rossana Pasquino, che nel corso dei campionati italiani assoluti svoltisi a Milano nel week-end hanno razziato quattro medaglie d’argento.

Francesca Boscarelli ha ceduto il passo, nella finalissima della Spada individuale, a Rossella Fiamingo, vice campionessa olimpica a Rio de Janeiro e due volte iridata di specialità. Non una finale inedita: le due fuoriclasse azzurre si sono ritrovate spesso l’una contro l’altra, ogni volta deliziando il pubblico con match di altissimo livello tecnico e spettacolare. Con due tricolori individuali per ciascuna in carriera, le due campionesse si sono sfidate sulla pedana centrale del City Life milanese e questa volta l’ha spuntata l’atleta catanese, che ha capitalizzato il vantaggio ottenuto nelle prime fasi del confronto riuscendo ad arginare il veemente ma tardivo tentativo di rimonta dell’atleta sannita.

Neppure il giorno successivo la Boscarelli è riuscita a salire sul gradino più alto del podio, alla testa della squadra del Gruppo Sportivo dell’Esercito della quale è capitana. A nulla è valsa la maiuscola prestazione di Francesca nel match conclusivo contro le classiche rivali delle Fiamme Oro Roma, che si sono aggiudicate il tricolore grazie ad un’ottimale e bilanciata prestazione di squadra.

Doppio argento anche per Rossana Pasquino, nelle competizioni paralimpiche di Spada e Sciabola. La vice campionessa mondiale in carica ha dovuto cedere il passo alla pisana Alessia Biagini, nella gara di Spada, ed alla padovana Marta Nocent in quella di Sciabola. A settembre l’occasione di un pronto riscatto per l’atleta beneventana, che rappresenterà l’Italia ai campionati europei paralimpici in programma a Terni.

Si dichiara soddisfatto Dino Meglio, ex campione oimpico ed oggi allenatore delle due atlete sannite nella nuova palestra dell’Accademia Olimpica, la bella struttura comunale incastonata nel verde della Colonia Elioterapica in Rione Ferrovia. “ Da un lato mancare l’Oro per un soffio, e per ben quattro volte, lascia un po’ l’amaro in bocca, dall’altro i risultati di Francesca e Rossana rappresentano la conferma di un lavoro tecnico capillare ed uno stimolo importante per la crescita dell’intero movimento, fatto di bambini e ragazzi di ogni età che continuano ad affluire nella nostra organizzazione allenandosi fianco a fianco con due campionesse brave e davvero esemplari.

"Le Streghe al Volante" conquista Benevento, successo per l'ottava edizione

Vetture storiche provenienti da tutta Italia hanno invaso il centro storico di Benevento, restando in mostra in via Traiano, sabato e domenica scorsi. Fondamentale il contributo della Proloco Samnium di Benevento, retta da Giuseppe Petito, con il momento musicale e di intrattenimento curato dal gruppo folk “Fontanavecchia” di Casalduni, accompagnato dalle streghe dell’associazione turistica.

I soci dell’Automotoclub Storico Antico Sannio di Benevento, del presidente Luigi Giangregorio, hanno assistito anche a momenti teatrali, curati dalla Solot e sono stati guidati alla scoperta della città dalle guide turistiche autorizzate.

Le auto e le moto, di notevole fascino, hanno incuriosito il folto pubblico presente al Corso Garibaldi, che ne ha approfittato per scattare foto ricordo. A portare i saluti dell’amministrazione comunale, l’assessore Mario Pasquariello

Telese, paura in un cortile: due auto in fiamme

Attimi di apprensione nella notte a Telese Terme, dove due auto: una Fiat Multipla ed una Opel Zafira sono state distrutte dalle fiamme. Il rogo, in via Garibaldi, nel cortile di un condominio non lontano dal cinema del centro telesino.

L’allarme, è scattato poco dopo le due di questa notte. Secondo una prima e sommaria ricostruzione le fiamme si sarebbero propagate dalla Multipla avrebbero poi attaccato anche la vicina Opel. Altre due autovetture, invece, sono state messe in sicurezza dai proprietari.

Sul posto, sono poi giunti i Vigili del Fuoco del distaccamento di Telese mentre sono in corso le per stabilire l’esatta natura del rogo

Incidente e codice rosso, interviene Saut di Ginestra: il ringraziamento

Dopo l'incidente del primo giugno, avvenuto lungo la SS. 90 bis all'altezza del bivio tra Casalbore e Buonalbergo, dove è intervenuto per un codice rosso l'equipaggio medicalizzato del Saut di Ginestra degli Schiavoni, la famiglia del giovane soccorso, in una missiva di ringraziamento fatta pervenire al sindaco di Ginestra, Zaccaria Spina, ringrazia, per la professionalità e la celerità dimostrata, il personale del Saut di Ginestra che ha effettuato l'intervento ed il personale del 118 di Ariano e Montecalvo, nonché il direttore generale dell'Asl Bn1, Franklin Picker.

L'equipaggio del Saut di Ginestra, che ha effettuato il soccorso del primo giugno al 18enne rimasto coinvolto nell'incidente a bordo della sua moto, era composto dal medico dott. Giacomo Carrisi, dall'infermiere Domenico Viele e dall'autista soccorritore Giovanni Zaccaria.

“Mi associo – ha dichiarato il sindaco Zaccaria Spina – ai ringraziamenti della famiglia verso il direttore Picker e verso il personale del Saut di Ginestra, per l'intervento che questa volta si è rivolto addirittura fuori provincia. Rimaniamo ancor più convinti – prosegue Spina – della necessità della postazione medicalizzata individuata nel comune di Ginestra degli Schiavoni, che, oltre a servire un bacino di paesi limitrofi, serve anche un grande tratto di viabilità della SS. 90 bis divenuto, ormai, oltremodo pericoloso”.

“Il direttore Picker – dichiara il primo cittadino di Ginestra – ha avuto la determinazione ed il coraggio di porre fine ad una situazione disastrosa che si era venuta a creare su tutto il territorio del Fortore, dopo le note decisioni di ridurre ad una sola postazione medicalizzata per un territorio vastissimo e dalla viabilità assurda”. “L'auspicio – conclude Spina – è che si continui su questa strada, in quanto riteniamo che quando si parla di salvare vite umane non devono esistere né problematiche di natura finanziaria, né tantomeno burocratiche, o addirittura politiche. Allo stato la presenza del medico è prevista fino alle ore 20.00, fortuna che l'intervento in codice rosso è avvenuto un'ora prima, intorno alle ore 19.00”.

Emergenza cinghiali in Campania: in arrivo le esche con l'anticoncezionale

Dall’Australia arriva una ricerca destinata a rivoluzionare l’annoso problema dell’emergenza cinghiali, grazie alla collaborazione tra Università Federico II di Napoli, Università del Queensland e Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno di Portici. Per ridurre il proliferare dei mammiferi selvatici potrebbe essere somministrato un anticoncezionale attraverso esche alimentari. Lo rende noto Coldiretti Campania dopo aver incontrato il professor Giuseppe Campanile, professore ordinario di zootecnia presso il Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzione Animale dell’Università Federico II. Il ricercatore campano è tornato dalla terra dei canguri con in tasca un progetto di ricerca che è stato finanziato dal Ministero della Sanità e dall’Assessorato alla Sanità della Regione Campania. Per una singolare coincidenza l’omologo australiano del professor Campanile è il professore Michael D'Occhio, originario di Torrecuso in provincia di Benevento. A completare il gruppo di lavoro tutto campano c’è Antonio Limone, direttore generale dell’IZSM.

Il sistema di immunosterilizzazione del cinghiale – spiega Coldiretti Campania – ha l’obiettivo di ridurre l'attività riproduttiva attraverso la somministrazione di boli specifici che contengono un anticoncezionale in grado di bloccare la follicologenesi, agendo sia sui maschi che sulle femmine. Le esche saranno “selettive”, ovvero in grado di agire solo sui cinghiali. L’effetto dell’anticoncezionale specifico è reversibile. Dopo sei mesi di mancata distribuzione delle esche, l'attività riproduttiva torna alla normalità. Tra circa dodici mesi saranno consegnati i dati della ricerca, ma le prove preliminari già lasciano ben sperare. Si tratta di un sistema già esistente, ma utilizzato per via intramuscolare. L’innovazione della somministrazione per via orale è destinata a semplificare la gestione della fauna selvatica.

“Accogliamo con interesse questo lavoro di ricerca – commentano il presidente di Coldiretti Campania Gennarino Masiello e il direttore regionale Salvatore Loffreda – perché offre una possibile soluzione ad un problema divenuto ormai insostenibile. I danni all’agricoltura e i rischi per la pubblica incolumità sono andati ben oltre ogni previsione. Ferma restando la necessità di far partire nel più breve tempo possibile il piano faunistico regionale, la ricerca scientifica apre strade nuove ed interessanti. Se i risultati confermeranno l’intuizione dei ricercatori, occorrerà ragionare rapidamente sulle risorse necessarie per rendere applicabile il nuovo sistema

Caritas, chiusura dell'anno Pastorale 2018 nel giorno di Sant'Antonio da Padova

Con la Celebrazione Eucaristica presieduta da S. Ecc.za mons. Felice Accrocca, che si terrà mercoledì 13 giugno alle ore 11.00 nella chiesa di San Pasquale, si concluderà l’Anno Pastorale 2018 della Caritas diocesana di Benevento.

La scelta del giorno in cui si festeggia Sant’Antonio da Padova, è significativa poiché il santo portoghese ha testimoniato nella sua vita la vicinanza agli ultimi, agli emarginati, a coloro che sono considerati gli scarti della società, incarnando le opere di Misericordia: “Dar da mangiare agli affamati, dar da bere agli assetati, vestire gli ignudi, accogliere i forestieri, visitare ammalati e carcerati, seppellire i morti

Fernando Errico: "Forza Italia estremamente soddisfatto per il risultato delle amministrative nel Sannio"

L’area di centrodestra, con gli amministratori locali che si riconoscono in tale schieramento politico, può ritenersi estremamente soddisfatta per il risultato delle recenti elezioni amministrative. In tutti i comuni sanniti al voto abbiamo eletto nostri amministratori locali". Così Fernando Errico, coordinatore provinciale di Forza Italia.

‘’Seppur in contesti civici - continua Errico - come tutti sanno, Forza Italia in maniera particolare, viene fuori ancora più forte all’interno delle amministrazioni locali. Di questo, non possiamo che essere estremamente soddisfatti. Un doveroso in bocca al lupo a tutte le amministrazioni che, da oggi, amministrano i loro comuni. Amministrare - conclude il coordinatore azzurro - oggi è un vero e proprio atto di responsabilità, nonché di coraggio

Tanta di aizzare persone contro banchetto. Lega: "migranti non hanno ceduto a provocazione"

“Atto di inciviltà” così il coordinamento provinciale della Lega, ha definito quanto accaduto sabato mattina a piazza Risorgimento a Benevento dove gli attivisti salviniani avevano posizionato un gazebo per il tesseramento e la raccolta firme sull'elezione diretta del Presidente della Repubblica.

“Qualche facinoroso – spiegano – si è avvicinato aizzando le persone di colore presenti in strada a distruggere il gazebo in segno di protesta verso la Lega di Salvini con parolacce ed ingiurie. Tempestivamente è stato richiesto l'intervento delle forze dell'ordine che in pochi minuti hanno riportato la calma. Pertanto, al fine di evitare di fomentare atteggiamenti di odio e di polemica e per tutelare l'ordine pubblico e l'incolumità dei partecipanti e dei cittadini il coordinamento comunica che l'appuntamento di domenica mattina a Benevento è annullato mentre resta confermata la tappa a Casalduni. Non per questo episodio il territorio cittadino smetterà di essere al centro di ulteriori iniziative”.

Quanto accaduto ha suscitato anche l’interesse dei media nazionali che hanno ripreso la notizia. Il coordinamento provinciale della Lega di Benevento, è però dovuto intervenire nuovamente in merito a quanto successo nella mattinata di sabato a Benevento, per precisare che: “si è trattato di un singolo personaggio che ha provato a fermare delle persone di colore per strada invitandoli a distruggere il gazebo installato a piazza Risorgimento ma che queste persone, con la massima educazione e il massimo rispetto, non hanno ceduto alla provocazione e il tutto si è risolto in pochi minuti grazie all'intervento tempestivo della Polizia di Stato”.

Insomma, i migranti presenti in strada – stando al racconto degli stessi attivisti della Lega – non hanno effettuato nessun gesto violento. Intanto, sull’identificazione del “facinoroso” è al lavoro la Digos.

Campi estivi digitali, Mortaruolo: "Finanziate tre scuole sannite. Premiata la nostra eccellenza"

Davvero un grande risultato quello raggiunto dall'Istituto Galilei - Vetrone di Benevento, la Scuola Primaria Bilingue di Benevento e l'Istituto Comprensivo Ilaria Alpi di Montesarchio che riceveranno un finanziamento di 10mila euro a seguito della partecipazione al bando relativo ai campi estivi promosso dal Dipartimento nazionale per le Pari Opportunità con l’obiettivo di promuovere la cultura scientifica tra le studentesse e gli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado. Ancora una volta c'è un tangibile riconoscimento all'eccellenza della scuola sannita e il mio plauso va ai dirigenti e al personale delle istituzioni scolastiche che con grande attenzione hanno saputo cogliere questa opportunità”. Così il Consigliere regionale e Vicepresidente della Commissione Agricoltura della Campania, Erasmo Mortaruolo.

“Il Dipartimento per le pari opportunità della Presidenza del Consiglio - rileva Mortaruolo - ha stanziato 1 milione di euro per l’attuazione dell’iniziativa In estate si imparano le stem – Campi estivi di scienze, matematica, informatica e coding. L’iniziativa prevede il finanziamento di progetti per la realizzazione di percorsi di approfondimento in materie scientifiche (matematica, cultura scientifica e tecnologica, informatica e coding) da svolgersi nel periodo estivo rivolti prevalentemente alle studentesse, ma anche a studenti, delle scuole elementari e medie (primarie e secondarie di primo grado). Alla base dell’iniziativa vi è da un lato l’esigenza di superare gli stereotipi e i pregiudizi che alimentano il gap di conoscenze tra le studentesse e gli studenti rispetto alle materie STEM, nell’ambito del percorso di studi nonché nelle scelte di orientamento e professionali, e dall’altro di favorire la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, incentivando le istituzioni scolastic
he a tener aperti i propri locali per iniziative formative almeno per due settimane durante il periodo estivo ossia nel periodo in cui i genitori hanno maggiori difficoltà nella conciliazione dei tempi di vita e di lavoro”.

"Poco fa - Prosegue Mortaruolo - "ho inoltre avuto un colloquio con Chiara Marciani, assessore regionale alle Pari Opportunità che ha voluto complimentarsi per l'ottima posizione delle scuole del Sannio. Al contempo ha voluto confermarmi che, sulla base di questa positiva esperienza, la Regione Campania finanzierà ulteriori percorsi, grazie alle attività previste nel Piano strategico per le Pari Opportunità già approvato dalla Giunta regionale, aggiungendo anche la “A” di “Arts” accanto all’acronimo STEM, perché il digitale investe ogni settore, anche le professioni artistiche e creative. La Regione Campania è quindi al lavoro per predisporre un programma ricco e articolato per aiutare le studentesse campane a scoprire le reali possibilità offerte dalle materie tecnico-scientifiche nel mondo del lavoro

330 anni dal terremoto. A Cerreto

Entrano nel vivo le iniziative dedicate ai 330 anni dal terremoto del 1688 e dalla fondazione della nuova Cerreto, organizzate dal Comune di Cerreto Sannita in collaborazione del Comitato Civico 330. La settimana che sta per iniziare sarà interessata da convegni tecnico scientifici, dimostrazioni delle più avanzate tecniche edilizie antisismiche, esercitazioni di intervento e soccorso, visite guidate alla scoperta della città di fondazione e delle sue bellezze architettoniche e naturalistiche. Per ciascuna giornata, ai partecipanti degli Ordini Patrocinanti, saranno riconosciuti Crediti Formativi Professionali.

Lunedì 4 giugno - alle ore 9,00 nel Palazzo del Genio saranno aperti i lavori della manifestazione con i saluti istituzionali. Seguirà la presentazione della Mostra fotografica su Cerreto Sannita curata dall’Istituto Tecnico Carlo Alberto Dalla Chiesa di Afragola. Saranno inoltre consegnati gli attestati di encomio ai tecnici volontari che hanno operato durante i terremoti del Centro Italia e di Ischia. Al termine le più importanti Aziende edilizie impegnate nella ricerca antisismica presenteranno i loro prodotti e le loro ultime innovazioni nel campo dei sistemi antisismici, di rinforzo e di consolidamento degli edifici.

Martedì 5 giugno - sempre alle ore 9,00 nel Palazzo del Genio – si parlerà di “Sismicità dell’area del Matese, Vulnerabilità e Resilienza”. Alle ore 13,30 in Piazza San Martino avrà luogo un “pranzo della solidarietà” curato dai Volontari del locale gruppo di Protezione Civile. Nel pomeriggio - dopo le dimostrazioni e le attività esercitative tenute da Vigili del Fuoco, Croce Rossa, Misericordia, ANPAS e Protezione Civile – alle ore 18, 30 nella Collegiata di San Martino sarà celebrata una Santa Messa in suffragio delle vittime del terremoto del 5 giugno 1688 e di tutte quelle perite in conseguenza dei disastri naturali che hanno colpito il territorio cerretese nei secoli.

Mercoledì 6 giugno si parlerà di “Area geologica del Matese. Studio e ricerca della sismicità dell’Area del Matese. Metodologie e tecniche per l’acquisizione dei dati sismici” con inizio alle ore 9,00 nel Palazzo del Genio. Nel pomeriggio è prevista una visita alle Forre di Lavello, al Parco Geopaleontologico di Pietraroja e alla Cava di Bauxite di Cusano Mutri, dove è posizionato il sismografo dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (sarà possibile iscriversi alla visita durante la mattina nel punto informativo situato presso la sala convegni).
Giovedì 7 giugno alle ore 9,00 nel Palazzo del Genio sarà la volta di “Vulnerabilità e sicurezza di edifici in muratura: gli effetti dei recenti terremoti, gli interventi di rinforzo ed i metodi di analisi”. Durante questo convegno, come nelle altre giornate, le Aziende effettueranno delle dimostrazioni in Piazza San Martino e saranno a disposizione per domande e chiarimenti.

Venerdì 8 giugno – sempre alle ore 9,00 nel Palazzo del Genio – si andrà “Verso nuovi orizzonti. Dal Recupero della Memoria alle tecnologie innovative”. Durante il convegno si parlerà anche del SISMABONUS e dell’ECOBONUS, analizzando aspetti normativi e fiscali. Alle ore 20,00 ci sarà la Visita guidata al tramonto del Sito archeologico della Vecchia Cerreto, distrutta dal terremoto del 5 giugno 1688, che ne decretò l’abbandono. La visita guidata gratuita sarà tenuta dai Volontari culturali della Società Operaia di Cerreto Sannita (è necessaria la prenotazione tramite whatsapp 3272675776 o email comitatocivico330@gmail.com).

Sabato 9 giugno - le iniziative del 330° si concluderanno con una serie di iniziative culturali. Alle ore 9,00 ci sarà una visita guidata alla città di fondazione cui seguirà, alle ore 11,30 una visita guidata alla Leonessa o Morgia Sant’Angelo. Nel pomeriggio, alle ore 15,30, è prevista una visita guidata al Palazzo comunale, al Museo civico della ceramica cerretese e alla Mostra II Premio Internazionale Assteas. La partecipazione alle visite guidate è gratuita ma necessita di prenotazione da effettuare tramite whatsapp 3272675776 o email comitatocivico330@gmail.com).

Alle ore 21,00 il Conservatorio Statale di Musica di Benevento terrà un concerto che chiuderà la manifestazione.

Miwa ko in gara 1 ad Avellino: la sfida di giovedi e' gia' decisiva

I sanniti sono usciti sconfitti dal PalaDelMauro contro il Basket Club Irpinia con in punteggio di 71-61 e sono ora costretti a una pronta risposta in casa per evitare di uscire dai giochi. Gara non esaltante nel suo complesso, quella andata in scena in Irpinia, con possibili punti di svolta nel terzo quarto in favore degli uomini di Annecchiarico che in quel frangente non sono riusciti a gestire una situazione di +6 prestando il fianco agli attacchi avversari. Nell'ultimo periodo un paio di episodi sfortunati e accenni di nervosismo hanno pregiudicato definitivamente la rincorsa beneventana archiviando di fatto la pratica e rimandando ogni giudizio a gara 2 in calendario giovedì alle ore 20 al PalaParente. Sarà un match da dentro o fuori per Iarriccio e compagni che giocheranno in ogni caso per l'ultima volta davanti al proprio pubblico in questa stagione.

Nonostante la sconfitta coach Annecchiarico resta fiducioso: "Abbiamo commesso troppi errori, ma la serie è ancora alla nostra portata. E' chiaro che la strada adesso è tutta in salita e che dovremo produrre uno sforzo ancora maggiore per rimetterci in carreggiata. Loro fanno un gioco perimetrale, sapevamo che non avremmo dovuto concedere troppi tiri da tre ma nonostante questo gli abbiamo dato troppa libertà. Spero che errori simili non vengano commessi al PalaParente, dove ci giochiamo le ultime possibilità di restare in corsa. Mi aspetto una bella cornice di pubblico per spingere i ragazzi a un pronto riscatto ma anche per salutarli dopo una stagione esaltante".

BC Irpinia - Miwa Benevento 71-61 (19-18/17-15/19-18/16-10) Miwa Energia Benevento: Cavalluzzo 16, Iarriccio 14, Romano 14, Cavallaro 8, Marino 4, De Martino 3, D'Aronzo 2, Marallo 0, Cavuoto 0, Liparulo 0, Fuiano n.e., Bosco n.e.

BC Irpinia: Fato 28, Iannicelli 17, Cantelmo 10, Di Lauro 7, Terraglia 5, Esposito 3, Imparato 1, Tomei 0, Di Costanzo n.e., De Luca n.e., Iannaccone n.e., Grieco n.e.

Benevento, la celebrazione del l'anniversario dell'Arma dei Carabinieri.

5 giugno, alle ore 10,15, nel piazzale interno del Comando Provinciale Carabinieri di Benevento, avrà luogo la manifestazione celebrativa del 204° anniversario di Fondazione dell’Arma. Alla cerimonia parteciperanno i vertici delle Autorità Istituzionali provinciali.

Oltre ad uno schieramento di formazione di militari di tutti i reparti dipendenti, parteciperanno i rappresentanti di tutte le Sezioni dell’Associazione Nazionale Carabinieri in congedo della provincia con i rispettivi labari, nonché vedove e orfani di militari caduti in servizio. Questa volta sarà schierata anche una squadra del Reparto Antiterrorismo (S.O.S.) e dei figuranti indosseranno alcune divise storiche dell’Arma.

Nel corso della manifestazione, verrà data lettura del messaggio del Presidente della Repubblica e dell’Ordine del Giorno del Comandante Generale, mentre, dopo l’intervento del Comandante Provinciale, Col. Alessandro Puel, verranno consegnate alcune ricompense a militari distintisi in attività di servizio.

Quest’anno, nel quadro delle iniziative predisposte per tale ricorrenza, alcuni esercenti commerciali di corso Garibaldi di questo centro hanno esposto alcune divise storiche della Benemerita. In particolare, la Grande Uniforme Speciale con il “Cappellone” e l’uniforme storica di Cadetto dell’Accademia Militare di Modena.

"Sinergie", incontro con lo psicologo - psicoterapeuta Marcello Di Pinto

Nell’ambito dell’evento “Sinergie”, ideato e curato da Antonella Botticelli, in corso di svolgimento alla Rocca dei Rettori di Benevento, domani, martedì 5 giugno, ore 17:30, si terrà l’incontro “Le cure nella storia della follia”, a cura dello psicologo-psicoterapeuta Marcello Di Pinto, docente dell’UniFortunato. Introdurrà il giornalista Emilio Spiniello.

Sarà fatto un exucursus sulle tecniche e terapie di guarigione, anche di tipo mistico-religioso, ad opera di grandi medici e studiosi

Giovedi' 7 giugno una nuova seduta del Consiglio comunale

Il presidente Luigi De Minico ha convocato per giovedì 7 giugno alle ore 9,30 una nuova seduta del Consiglio comunale. Tra i temi all'rdine del giorno la surroga del consigliere Anna Orlando con il primo dei non eletti della lista Forza Italia; la surroga del consigliere Nicola Sguera con il primo dei non eletti della lista Movimento a 5 Stelle e la contestazione causa incompatibilità ex art. 63 TUEL a consigliere comunale.

Libera, al via la XIII Edizione del Torneo "Friends" dedicato a Delcogliano e Iermano

Aldo Iermano e Raffaele Delcogliano, uccisi a Napoli dalle Brigate Rosse (27 aprile 1982)

Domani calcio d'inizio della XIII Edizione del Torneo “Friends” dedicato alla Memoria di Delcogliano e Iermano.

Prenderà il via domani, 5 giugno, alle ore 20:00, presso il campetto della Parrocchia SS. Addolorata al Rione Libertà, la XIII Edizione del Torneo “Friends” organizzato dall'Azione Cattolica parrocchiale in collaborazione con il coordinamento provinciale di Libera. Il torneo sarà dedicato alla memoria di "Aldo Iermano e Raffaele Delcogliano, esempi di onestà, amicizia e senso del dovere".

Quest'anno la Memoria sarà in campo: i giocatori delle squadre partecipanti al torneo, infatti, indosseranno una fascia col nome di una vittima innocente; un modo per fare memoria e avere un undicesimo giocatore in campo. È così che la memoria intende farsi azione, responsabilità ed impegno per tutti.Sarà un mese dedicato allo sport, al sano divertimento e alla memoria.