I militari della stazione di Telese Terme, unitamente a quelli del Nucleo Radiomobile, hanno eseguito il fermo di un indiziato – un 26enne cittadino extracomunitario, ospite di un centro di accoglienza della Valle Telesina – per rapina commessa in danno di un suo connazionale 20enne, ospite di un altro centro della provincia di Avellino.

Quest'ultimo, nella serata di ieri, mentre si trovava nel centro di accoglienza della Valle Telesina in cui era in corso una festa, ed è stato avvicinato dal 26enne che, con tono minaccioso e percosse, si è fatto consegnare il portafoglio, contenente i documenti e 1.500 euro in contanti, e il cellulare.

Solamente questa mattina, non riuscendo a rientrare in possesso degli averi, il malcapitato si è rivolto al 112. I militari della locale Stazione di Telese, si sono poi prontamente presso il centro di accoglienza nel quale era avvenuto il fatto e hanno identificato il rapinatore tra gli ospiti presenti il quale, alla
vista dei militari, si è dato ad una precipitosa fuga.

Immediatamente bloccato, il giovane, è stato trovato in possesso del portafoglio contenente solamente i documenti, mentre il telefono cellulare era nascosto in un maglione ed il tutto è stato immediatamente restituito all'avente diritto. Terminati gli accertamenti di rito, il 26enne è stato poi tradotto presso la casa circondariale di Benevento a disposizione dell'A.G.