Alla conferenza stampa di presentazione dell'edizione 2018 del Social Film Festival ArTelesia, hanno preso parte Mariella De Libero, presidente di Libero Teatro, il direttore del CESVOB Maria Cristina Aceto, il direttore artistico Antonio Di Fede, il Consigliere Mariagrazia Chiusolo in rappresentanza del Comune, il Presidente del Comitato “Insieme Per” Apollonia Botticella, Veronica Caruso rappresentante Regione Campania Segnalis – interprete LIS. Ha moderato la conferenza l’addetto stampa del CeSVob Vincenzo De Rosa.

La decima edizione del festival, nato dall’idea di un ragazzo diversamente abile, Francesco Tomasiello - afferma la Presidente Mariella De Libero - rappresenta un traguardo ma anche il punto di inizio di un nuovo percorso. La nostra storia dimostra quanto il Festival sia un l’unico ed autentico concorso internazionale del cinema sociale che si svolge a Benevento. Non abbiamo mai avuto grossi capitali economici, ma abbiamo potuto contare sempre sul nostro capitale umano. Un lavoro intenso si cela dietro le tre serate conclusive, dalla diffusione del bando alla selezione delle tantissime opere giunte da tutto il mondo per partecipare al concorso internazionale”.

Il consigliere comunale Mariagrazia Chiusolo ha confermato il sostegno del comune di Benevento ad una manifestazione dalla spiccata mission sociale. Il Direttore del CeSVoB Mariacristina Aceto ha sottolineato il valore educativo del Festival e la promozione della cultura del volontariato nelle Scuole e nelle Università attraverso il cinema. La collaborazione tra il CeSVoB e l’Associazione Libero Teatro si è sostanziata anche nella promozione del territorio attraverso il cinema. La parola è passata poi al Direttore Artistico Antonio Di Fede, il quale ha illustrato il programma. L’11 e il 12 maggio saranno dedicati alle matinées per le scuole con la proiezione di un film cult del cinema italiano “La Vita è bella” di Roberto Benigni e a seguire una masterclass sulla cinematografia a cura del giovane regista Fabio Massa.

La serata di gala del 12 maggio, condotta da Pino Strabioli, dopo le premiazioni dei film vincitori, vedrà ospite d’onore Giancarlo Giannini che si racconterà attraverso le fasi della sua carriera di attore, regista e doppiatore in una serata ricca di sorprese. Oltre a Giancarlo Giannini parteciperà alla serata di gala anche il regista Giorgio Cantarini, che ha interpretato il ruolo del piccolo Giosuè nel film premio Oscar “La vita è bella” di Roberto Benigni.

In linea con gli obiettivi dell’iniziativa e con il tema di questa edizione, il 13 maggio andrà in scena alle 20.30 lo spettacolo di teatro -danza “L’altro di me”, curato dalla Modern Dance Academy di Enzo Mercurio con le coreografie di Paola Ievolella e in collaborazione con il comitato “Insieme per” che ha coinvolto alcuni bambini disabili. La serata sarà, come ricordato anche da Veronica Caruso, per la prima volta in Campania e la seconda in tutto il Sud Italia, tradotta simultaneamente nel linguaggio dei segni. Dall’11 a 13 maggio nel foyer del Teatro De Simone sarà allestita la mostra “Suoni di luce” a cura dell’artista Gabriella Cusani.