È cominciato il countdown del #PortidiTerra2018, seconda edizione del #Festival del #WelcomeandWelfare, di Caritas Benevento e Consorzio “Sale della Terra” insieme con la “Rete dei quindici Comuni del Welcome”, organizzato con il sostegno di Fondazione con il Sud.

Dal 18 al 20 maggio i Comuni #Welcome di Benevento, Pietrelcina, Castelpoto e Torrecuso saranno il set di incontri, dibattiti, spettacoli, mostre e proiezioni cinematografiche. Ma #PortidiTerra non è solo un Festival, è un modo di essere: i Comuni #Welcome saranno infatti il punto di partenza per un cambio di rotta, per l’innesco di processi virtuosi di sviluppo locale.

Tanti i partner del Festival organizzato con il sostegno del Servizio Centrale Sprar, Banca Etica e Croce Rossa Italiana Comitato di Benevento: “Share the journey”, Caritas Italiana, Fondazione Migrantes, Regione Campania, Comune di Benevento, Comune di Castelpoto, Comune di Pietrelcina, Comune di Torrecuso, Università degli Studi del Sannio, SlowFood Campania, Solot, Ordine dei Giornalisti, Slotmob, Res.Int, Next, Ordine degli Psicologi della Campania. Il quotidiano Avvenire, TV2000, Radio InBlu e “Città Nuova” Casa Editrice sono media partener dell’evento.

Il 18 maggio a Pietrelcina ci sarà la presentazione del libro “L’Italia che non ti aspetti” di Gabriella Giorgione, giornalista e Direttore del Festival, don Nicola De Blasio, direttore della Caritas diocesana di Benevento e Angelo Moretti, coordinatore generale di Caritas Benevento, direttore del Consorzio “Sale della Terra” e direttore scientifico di #PortidiTerra2018 a cui interverranno i giornalisti del Welcome, tra cui Mario Placidini, giornalista di Tv2000 che presenterà in anteprima una puntata di “Borghi d’Italia” dedicata a uno dei 15 Comuni del Welcome.

Alle 17 ci sarà l’incontro "Il Manifesto di Caritas Benevento per una rete dei Piccoli Comuni del Welcome" a cui prenderanno parte Sua Em.za Cardinale Gualtiero Bassetti, Presidente della Conferenza Episcopale Italiana, che terrà una relazione, Paolo Ruffini, direttore di rete di Tv2000, Rosetta D’Amelio, Presidente del Consiglio Regionale della Campania, Silvio Aimetti, Sindaco di Comerio (VA) e Wael Suleiman, Direttore Caritas Giordania. Le conclusioni saranno di Sua Ecc.za Mons. Felice Accrocca, Arcivescovo di Benevento. La serata si chiuderà con lo spettacolo “Salute!” a cura della Solot .

La mattina del 19 alle ore 10.00 a Castelpoto il tavolo di lavoro “Terre di Relazioni: PTRI e REI” che, moderato dalla giornalista di Vita.it Sara De Carli, avrà gli interventi di Nunzia De Capite di Caritas Italiana, Lucia Fortini, Assessore alle Politiche Sociali e all’Istruzione della Regione Campania, Luca Pacini, Capo Dipartimento “Welfare e Immigrazione” ANCI e Direttore Fondazione Cittalia, Leonardo Becchetti, Ordinario dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata, Angelo Righetti, Presidente Res.Int, Pasqualina Luciano, dirigente IC “Padre Isaia Columbro” di Foglianise. L’incontro sarà arricchito da un intervento teatrale della Cooperativa Imaginaria.

Il pomeriggio alle 16.30 Nino Pascale, Presidente di SlowFood Italia, Giacinto Palladino, CDA Banca Etica, Gennarino Masiello, Vice Presidente Confederale Coldiretti, Vittorio Cogliati Dezza, Segretario Nazionale Legambiente e Massimo Gottifredi, LegaCoop Turismo, moderati dal giornalista e inviato di Avvenire Paolo Lambruschi parleranno di “Terre per restare: #agricolturasociale, #artigianatosociale, #turismosociale”. L’incontro sarà introdotto dal giornalista e inviato di Avvenire Pino Ciociola con il contributo “Terre Violate”.

Il 20 maggio l’appuntamento è alle ore 9.30 a piazza Bissolati per “Piazze Liberate” Slotmob in città, evento nazionale n°227 di Slotmob a cui parteciperanno gli studenti delle “Scuole Noslot” di Caritas Benevento animati dalla Solot e sono invitati a prendere parte tutti i cittadini che vogliono dire #noslot #noazzardo. Ci sarà anche il sindaco di Benevento Clemente Mastella.

La sera alle 18.00 appuntamento al Mulino Pacifico per la festa di fine festival e lo spettacolo teatrale “Marcolfa” a cura della Solot. A questo ricco calendario si aggiungono gli EventiOFF, a partire dalla mattina del 18 maggio, quando alle ore 10.00 al Liceo Classico ottanta studenti saranno i protagonisti del laboratorio di giornalismo “Comunicare la Guerra, costruire la Pace” con il giornalista e inviato del TG1 Amedeo Ricucci. Sempre alle 10.00 al Charity Shop ci sarà il Vernissage della mostra “Dalla guerra al Welcome” dei fotografi Alessio Romenzi, Francesco Malavolta e Alessandro Serranò con le opere degli artisti Vishka Sabat Azar e Amir Sabat Azar, che a partire dalle ore 11.00 sarà visitabile a Palazzo Paolo V. il 19 maggio alle 15.00 all’Orto di Casa Betania ci sarà l’incontro “Fuori Tratta” moderato dalla Mariaelena Morelli, Psicoterapeuta e coordinatrice Sprar Caritas Benevento con Maria Di Carlo, Consigliera Ordine degli Psicologi della Campania, Aldo Policastro, Procuratore di Benevento, Andrea Morniroli, Coop. Dedalus, Antonella Bozzaotra, presidente Ordine degli Psicologi della Campania e Carmen Festa, psicologa della Coop. Eva. Alle 19.00 all’Auditorium Sant’Agostino ci sarà la proiezione del Film “L’Ordine delle Cose” di Andrea Segre, a cui seguirà un dibattito con il regista, il Rettore dell’Università degli Studi del Sannio Filippo de Rossi, il questore di Benevento Giuseppe Bellassai, Goffredo Buccini, editorialista del Corriere della Sera e Wael Suleiman, Direttore di Caritas Giordania. Il 20 maggio il “Treno del Sannio” di Fondazione Fs e

Regione Campania farà tappa a Benevento per partecipare al Mercato della Terra del Sannio di SlowFood Benevento, a piazza Risorgimento e alle ore 15.00, alla Cittadella della Carità “Evangelii Gaudium” l’inviato speciale del TG3 Nico Piro ed Enrico Farro dell’Associazione Filmaker terranno il laboratorio “Il MoJo. Mobile Journalism nel sociale: dare voce a chi non ha voce”. La partecipazione agli eventi di Pietrelcina, Torrecuso e Castelpoto, a cui ci sarà anche l’aperispesa del #welcomefood “Sale della Terra”, darà diritto a 12 crediti complessivi agli iscritti all’Ordine dei Giornalisti.