Sarà l'equipe di Neurochirurgia dell'Ospedale Rummo a provare il risveglio postoperatorio di Leonardo Mansueto, il 34enne rimasto coinvolto nell'incidente mortale verificatosi sulla Fortorina nella giornata di domenica 20 maggio mentre raggiungeva iniseme ai genitori il ristorante per festeggiare il matrimonio della sorella avvenuto pochi minuti prima.

Il giovane di Montefalcone è stato operato al cervello viste le numerose ferite riportate nell'impatto in cui hanno perso la vita entrambe i genitori. Ancora da chiarire le dinamiche dell'incidente stradale. Dalle prime testimonianze sembrerebbe che l'auto su cui viaggiava la famiglia Mansueto avrebbe impattato contro un muro all'ingresso di una galleria presente sulla Strada statale 212 della Val Fortore. Da qui l'automobile sarebbe finita nella corsia opposta dove si è poi scontrata con il furgone della Protezione Civile di Benevento su cui viaggiavano tre volontari. Saranno le indagini coordinate dai carabinieri di Pesco Sannita unitamente alla Compagnia di Benevento a chiarire la dinamica esatta dell'incidente.

Nel frattempo l'intera comunità di Montefalcone è ancora sotto choc per l'accaduto. La famiglia Mansueto è molto conosciuta e stimata in paese.