Domenica scorsa si è concluso “Buongiorno Ceramica”, l’evento voluto dall’Associazione Italiana Città della Ceramica(AiCC) per festeggiare e celebrare, in tutte le Città della Ceramica, la ceramica artistica tradizionale e contemporanea. L’edizione di quest’anno, per quanto riguarda la Campania,è stata davvero spettacolare. L ’evento è stato ospitato dalla Reggia di Caserta, sito museale tra i più famosi al mondo ove, per la prima volta, tutte le Città della Ceramica campane – Ariano Irpino, Cava dei Tirreni, Cerreto Sannita, Napoli Capodimonte, San Lorenzello e Vietri sul Mare- hanno dato vita ad una manifestazione unitaria.

Nei saloni e nei cortili della Reggia, la ceramica artistica della Campania, grazie alla presenza dei Maestri delle più prestigiose botteghe d’arte, ha avuto modo di mostrarsi e di farsi apprezzare non solo in quanto custode di una rilevantissima parte del patrimonio artistico e culturale della Campania, ma anche come vivo e vivace comparto produttivo. “Buongiorno Ceramica” ha avuto un altissimo numero di visitatori che hanno apprezzato i manufatti e le opere esposte non solo per la loro bellezza ma anche per la loro finissima qualità.

“Il bilancio che posso trarre – ha dichiarato Lucio Rubano, vicepresidente AiCC – è sicuramente positivo. Ovviamente tutto è migliorabile e a posteriori emergono le soluzioni che hanno funzionato di più e quelle, invece, che devono essere riviste. In ogni caso, i commenti positivi dei visitatori e i tanti messaggi di ringraziamento che mi giungono in questi giorni da parte di tanti di coloro che a vario titolo hanno preso parte all’evento, dimostrano che il lavoro fatto,con la direzione tecnica dell’arch. Marco Morone e la direzione organizzativa di Vincenzo Pugliese, è stato apprezzato. Poiché, come ho già avuto modo di dire, questo è il mio ultimo mandato nell’AiCC, mi piacerebbe che la buona riuscita di questa edizione di ‘Buongiorno Ceramica’ possa essere considerata come un solco nel quale chi verrà dopo di me, possa seminare partendo dal vero punto di forza di questa edizione: l’unità tra le Città della Ceramica. Mi corre l’obbligo di ringraziare tutti coloro che hanno reso possibile la realizzazione dell’evento. In primis il dott. Mauro Felicori, Direttore della Reggia di Caserta che, non solo ha fatto si che la ceramica artistica campana avesse una cornice di stupefacente bellezza, ma è costante ed instancabile promotore di tutto il nostro territorio. Ringrazio il dott. Ferdinando Creta, segretario amministrativo della Reggia di Caserta, per la collaborazione attiva e fattiva offerta. ‘Buongiorno Ceramica’ è stato realizzato con il contributo di AiCC e della Camera di Commercio di Benevento, pertanto ringrazio il presidente dell’Associazione italiana Città della Ceramica, dott. Massimo Isola insieme al direttore Giuseppe Olmeti ed il presidente della Camera di Commercio di Benevento, dott. Antonio Campese, unitamente al vicepresidente Aurelio Grasso. Ringrazio gli imprenditori privati che hanno offerto in vario modo un loro sostegno. Ringrazio tutti i soggetti istituzionali che sono intervenuti: la senatrice Sandra Lonardo, il questore della Provincia di Avellino dott. Luigi Botte, Il vicepresidente dalla Provincia di Benevento Francesco Rubano, il sindaco di Cava dei tirreni Vincenzo Servalli con l’assessore Barbara Mauro, il sindaco di Vietri sul Mare Marcello Civale, il sindaco di Castelvenere Mario Scetta, gli assessori Filomena Gambacorta e Mario Manganiello di Ariano Irpino, l’assessore di Cerreto Sannita Giovanna Rubano, il presidente del Consiglio Comunale di San Lorenzello Tullio Ruggieri ed il vicesindaco di Telese Terme Franco Bozzi. Come pure ringrazio per la loro presenza i dirigenti scolastici : Giovanna Caraccio (IIS Carafa-Giustiniani di Cerreto Sannita), Valter Luca de Bartolomeis (Istituto ad indirizzo raro Caselli di Napoli), Francesco Caloia (Liceo Artistico Ruggero II di Ariano Irpino). Esprimo la mia gratitudine a Chiara Lo Conte, responsabile del museo di Ariano Irpino ed a Patrizia Colucci, componente della Commissione Museo Civico di Cerreto Sannita, per la collaborazione offerta in fase di organizzazione ed allestimento della mostra. Infine, ma non per ultimo, un grazie sincero a tutti i Maestri Ceramisti che hanno partecipato e che, insieme ai docenti ed agli allievi dei Licei Artistici, sono stati gli unici e veri protagonisti dell’evento. Grazie alla loro sapiente maestria, la ceramica artistica campana si è mostrata per quello che è: patrimonio storico, artistico e culturale da conservare e comparto produttivo da sostenere e promuovere