Si è svolta nel pomeriggio dinanzi la mediateca della Spina Verde, al Rione Libertà, a Benevento la presentazione dei candidati di "Potere al Popolo – Sannio". Nelle scorse settimane anche il capoluogo sannita aveva accettato la sfida lanciata dall’Ex Opg - Je so pazzo di Napoli per la costruzione di una lista popolare mobilitandosi non solo per la raccolta delle firme necessarie alla presentazione della lista ma anche nell’individuare in Giuseppe Fappiano detto Pinuccio, Cosimo Maio, Raffaella De Vita e Teresa Cecere, tutti espressione delle lotte sociali e ambientali sul territorio, i candidati in vista della prossima tornata elettorale.

Ad aprire la presentazione ci ha pensato Francesco Caruso storico esponente della sinistra extraparlamentare che ha ricordato come la proposta politica di Potere al Popolo sia completamente diversa dalle altre che nasce da percorsi di lotta e la dimostrazione arriva dalle biografie dei candidati.

Insomma Potere al Popolo condurrà una campagna elettorale ‘in strada’, tra la gente e già domani in occasione del “#NoMinnitiDay” – per protestare sul decreto inerente il decoro urbano – insieme a rifugiati, disoccupati, precari si sono dati appuntamento nei pressi dei Giardini Piccinato, ore 11.00, a Viale Atlantici per ripulirli.

A parlare, a raccontarsi e a raccontare le proprie storie e battaglie sociali sono stati po i candidati. Cosimo Maio che ha ribadito che: “Lavoro, casa e reddito sono le parole d’ordine dell’azione politica di Potere al Popolo” citando anche la tanto contestata Riforma Fornero, la sanità e la Buona Scuola”. Dopo di lui Raffaella De Vita: “ho ritrovato passione” ha detto, prima di soffermarsi sui tanti problemi della società. A chiudere Giuseppe Fappiano che da anni si batte contro la speculazione dell’eolico. Per Fappiano: “Potere al Popolo è la possibilità concreta per unire le lotte e dare risposte concrete ai problemi della gente”.