Ben 8 gli equipaggi automontati impiegati nelle operazioni - composti d 16 militari dipendenti dalla Compagnia. Il bilancio: controllate 61 persone di interesse operativo e 46 veicoli, effettuate 7 perquisizioni ed elevate 14 contravvenzioni al Codice della Strada, ritirare 3 patenti di guida e 1 veicolo sottoposto a sequestro.

I Carabinieri di Sant'Agata dè Goti hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Benevento una 49enne pregiudicata della provincia di Benevento per spendita di monete false. La donna ha tentato di acquistare prodotti alimentari utilizzando una banconota contraffatta di € 50,00, successivamente sottoposta a sequestro. Ad Airola, i militari del locale comando Stazione hanno deferito un 44enne originario della zona per furto, in quanto lo l'uomo aveva realizzato un allaccio abusivo alla rete idrica per la propria abitazione. A Tocco Caudio, un pregiudicato 54enne della provincia di Avellino è stato deferito all'autorità giudiziaria dai Carabinieri di Cautano poiché trovato in possesso di coltello a serramanico di genere proibito , a seguito di perquisizione personale.

Ad Airola, intanto, i militari dell'Aliquota Radiomobile di Compagnia hanno deferito un 46enne del posto per aver provocato un sinistro stradale sotto linfluenza di sostanze alcoliche. L'uomo ha inoltre esibito ai militari la carta di circolazione con tagliando di revisione contraffatto e pertanto il veicolo è stato sottoposto a sequestro.

Tre giovani sono stati segnalati alla prefettura come assuntori di sostanze stupefacenti: ad Airola un 21enne e un 19enne del posto sorpresi con della marijuana e un 26enne originario di comune casertano sorpreso a Sant'Agata dè Goti con una modica quantità di sostanza di cocaina. La droga è stata poi sottoposta a sequestro amministrativo.

A Dugenta, invece, militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia - concentrati su servizi mirati al contrasto dei reati di natura predatoria - hanno sorpreso un pregiudicato 35enne della provincia di Napoli aggirarsi con fare sospetto a bordo della propria autovettura nelle zone rurali del comune. Dai controlli è emerso che l'uomo era gravato da numerosi precedenti contro il patrimonio e pertanto e poichè non è riuscito a fornire alcuna plausibile giustificazione circa la sua presenza in zona, è stato allontanato con proposta per l'emissione di foglio di via obbligatorio. Sempre a Dugenta, infine, è stato sottoposto a sequestro amministrativo un veicolo sopreso in circolazione sprovvisto di targhe di immatricolazione e oltretutto gravava altro precedente sequestro amministrativo.