Amara la constatazione del responsabile dimissionario: "La prevalenza numerica dei tesserati leghisti sul suolo sannita non accetta passivamente l'inadeguata valutazione politica del Sannio; è bene ricordare che la provincia di Benevento, nonostante sia la più piccola della Campania, dati istat del 2016 alla mano, consta di una popolazione residente di 279.675 abitanti. Le candidature piovute addosso come una cascata sono un boccone difficile da mandar giù, soprattutto nei confronti di chi ha responsabilmente adempito alla causa salviniana nel Sannio"

«Ho aderito al movimento politico "Noi con Salvini" perchè mi sono rispecchiato nel programma economico e tributario del Caroccio" - dichiara Michelangelo Piantadosi - "difesa del lavoro, Flat Tax (Tassa unica al 15% per tutti), abolizione degli studi di settore (rottamazione delle cartelle equitalia al 10% sugli importi che non superano 100.000 euro) sono punti cardine della futura azione di governo di tutto il centrodestra. In una visione postkeynesiana dell'accezione economica sono stato favorevole alla Brexit, ispirandomi all'economista Alberto Bagnai, ritengo che tale processo sia fattibile anche in Italia. Concludo esprimendo amarezza per la poca considerazione delle problematiche del mio territorio, ho dovuto presentare le dimissioni perchè la situazione era insostenibile».