Brutta sorpresa, questa mattina, per l'azienda sannita. All'apertura i titolari hanno trovato evidenti segni di effrazione e una volta all'interno hanno potuto constatare i notevoli danni subiti, tra porte sfondate e uffici a soqquadro, oltre all'asportazione delle attrezzature. Magra consolazione il fatto che i ladri non siano riusciti a rubare un costoso camion parcheggiato nel piazzale.

Le forze dell'ordine, accorse sul posto, hanno avviato le indagini ed effettuato i rilievi del caso. Tra il materiale al vaglio, al fine di individuare i responsabili, le immagini dei vari sistemi di videosorveglianza, a partire da quelli dell'azienda sino agli altri presenti nell'area circostante della zona industriale.

Amaro lo sfogo del titolare, Antonio Minicozzi, che si appella alle autorità affinché si garantiscano maggiori controlli. Amarezza comprensibile per un'azienda che ha subito prima la furia degli elementi ed ora quella dei malviventi.