Obiettivo del protocollo è quello di avviare un “percorso di condivisione e collaborazione” sulle problematiche della piaga del gioco d’azzardo “che grava pesantemente su centinaia di famiglie”. I Sindaci hanno accolto l’invito di Sua Eccellenza Mons. Domenico Battaglia ad istituire un tavolo permanente per monitorare e affrontare con proposte concrete il fenomeno oramai diventato patologico.

Il fenomeno è particolarmente presente; solo a Dugenta, nel 2017, le varie slot machine (video poker, ecc..) installate hanno registrato un incasso di oltre un milione di euro. Dal conteggio della spesa per gioco, sfuggono poi in questa triste statistica quanti si spostano in altri comuni per giocare. Un fenomeno, quello della ludopatia, che ha gravi conseguenze sulla stabilità economica dei nuclei familiari.

Nel rendere noto il provvedimento, il sindaco Di Cerbo commenta: "Siamo convinti che le Amministrazioni Comunali, nell’ambito delle proprie competenze, assieme all’Ambito Sociale B4 di Cerreto Sannita devono svolgere un’azione di monitoraggio e intervenire a sostegno di queste iniziative che non più procrastinabili".