Dalle prime ricostruzioni dei fatti, sarebbe emerso che i ladri sono entrati nel cimitrero forzando il lucchetto di un cancello. Una volta all'interno hanno preso di mira gli arredi in rame delle tombe, come portafiori e portafotografie. Non è stato risparmiato il marmo delle tombe, che nel tentativo di asportare gli accessori ad esse fissate è stato danneggiato. A scoprire quanto accaduto, questa mattina, gli addetti della ditta che gestiicee del cimitero.

Il sindaco di Sant'Angelo a Cupolo, Fabrizio D'Orta, ha annunciato la presentazione di una denuncia contro ignoti previa ricognizione dei danni di cui si curerà di avvisare anche le famiglie.