Il convegno si propone di affrontare gli argomenti di Architettura, Archeologia ed Arte contemporanea. Interverranno Saverio Parrella - Presidente Ordine degli Architetti P.P.C. della provincia di Benevento; Salvatore Buonomo - Soprintendente ai beni archeologici, belle arti e paesaggio BN e CE; Filippo Liverini - Presidente Confindustria Benevento; Antonio Conte - Docente di filosofia – già parlamentare della Repubblica; Floriano Panza - Sindaco di Guardia Sanframondi; Vincenzo Vallone - Architetto.

L'arch. Vincenzo Vallone, autore delle opere e dei restauri dei beni culturali e regista del documentario "De Matteis - L'Epifania", spiega: "Ho sempre creduto di lavorare con la contemporaneità all'interno dell'antico, credo nella sperimentazione dall'antico al contemporaneo, per il semplice fatto che, senza l'antico senza il passato, noi siamo nessuno, invece, recuperando questi valori antichi attraverso le testimonianze dei beni culturali noi abbiamo un futuro".

La parola chiave è contenuta nel passato visto non solo come eredità, ma come metodo a cui riferirsi per comprendere il presente e delineare il futuro.

Durante il convegno saranno proiettati i documentari, patrocinati da Confindustria Benevento e dall’Ordine A.P.P.C. della Provincia di Benevento:
“VALLONE - Fiori dal cielo” Produzione Mangimi Liverini S.p.A, regia di Anna De Pasquale;
“DE MATTEIS – l’epifania “ Produzione Mangimi Liverini S.p.A., ideato e diretto da Vincenzo Vallone.

I documentari che saranno proiettati sono entrambi una produzione della Mangimi Liverini S.p.A, azienda storica del territorio, con i fratelli Filippo e Michele Liverini, imprenditori lungimiranti, che sostengono innumerevoli iniziative culturali, sportive e sociali finalizzate allo sviluppo di una ricchezza culturale e alla valorizzazione del territorio.

"Vallone - Fiori dal cielo” Il documentario, sui beni culturali, ripercorre le opere realizzate dall'Arch.Vincenzo Vallone in un viaggio che parte dalle lamiere “fiorite” dell'artista al Parco Geopaleontologico di Pietraroja dove è stato ritrovato, dopo 113 milioni di anni, il fossile del dinosauro Scipionyx Samniticus, detto Ciro. Si prosegue lungo il fiume Titerno con i restaurati ponti di Annibale (214 a.C.) e Fabio Massimo (216 a.C.); un breve salto a Gioia Sannitica per il Monumento dedicato “alla violenza sulle donne”, per poi proseguire all’Abbazia benedettina del S.S. Salvatore di San Salvatore Telesino. La parte finale è interamente dedicata a Telese Terme con il “Monumento ai caduti”, il “Campanile” della Chiesa parrocchiale con la parte interna dell’abside, la “Torre normanna”, torre di avvistamento longobardo per poi diventare il campanile normanno e Il GIAT “Giardino archeologico telesino”.

"De Matteis - l'Epifania". Il regista Vincenzo Vallone, con il titolo “Paolo De Matteis – L’Epifania” ha voluto porre l’accento sul “dono” che il pittore Paolo De Matteis, nato nella piana di Orria nel Cilento il 9 febbr. 1662, ha dato a quanti hanno il privilegio di guardare con ammirazione gli affreschi della Chiesa di San Sebastiano di Guardia Sanframondi.

Il De Matteis pittore da un luminoso linguaggio barocco fu prima allievo di Luca Giordano a Napoli, poi fece parte della scuola Romana e successivamente, agli inizi del Settecento, fu chiamato a Parigi dove acquisì le tecniche di pittura all’avanguardia.