Dopo un inizio timido e in sordina soprattutto in fase offensiva (9-5 al 10’), i sanniti hanno di fatto spaccato in due la partita nei quarti centrali del match mettendo in atto una vera e propria prova di forza: mantenendo la solita energia in difesa, gli uomini di coach Capitanio hanno innescato alla perfezione tutte le loro armi offensive riuscendo a scrivere un break di 41 a 12 che ha chiuso ben presto la contesa (21-46 al 30’). Gli ultimi dieci minuti infatti, di puro garbage time, son serviti esclusivamente ad arrotondare il bottino e a confermare la statistica che vede il Basket Sant’Agnese come la miglior difesa del campionato, segno che, al di là dei nomi in grado di esprimere il proprio il talento offensivo, è tutto il collettivo a sacrificarsi e capace di costruire gioco a partire dalla metà campo difensiva.

“Abbiamo avuto un approccio non proprio ideale – commenta coach Capitanio – ma appena abbiamo preso le misure ai nostri avversari siamo riusciti a giocare come volevamo. Ancora una volta abbiamo messo in campo la giusta grinta e una difesa sempre attenta che ci ha permesso di avere anche una buona fluidità in attacco. Sono molto contento di come tutto il gruppo sta crescendo. Abbiamo ottime individualità alle quali ci affidiamo nei momenti difficili e che in ogni partita ci assicurano un buon bottino offensivo ma la nostra vera forza è il collettivo. Tutti danno il loro contributo, tutti si sacrificano e anche chi gioca meno si fa sempre trovare pronto. Questo ci permette di allungare le rotazioni e avere un’intensità difensiva sempre costante. Su queste basi cercheremo di costruire le nostre certezze in vista delle prossime gare che saranno fondamentali per la qualificazione alla fase successiva del campionato”.

Tabellino

ALL GREENS BASKET COMPANY – BASKET SANT’AGNESE 26-59 (9-5; 6-20; 6-21; 5-13)
BASKET SANT’AGNESE: Melillo 23, Romolo, Ranauro 6, Pascucci 5, Serino, Musto 18, Barletta 3, Caruso, De Simone 2, De Figlio 2, Troisi. Coach: Mario Capitanio.