Ringrazio Franzese per gli auguri di buon lavoro e per la fiducia che il suo gruppo di riferimento auspico possa accordarmi sui provvedimenti che proporrò in Consiglio comunale", esordisce De Nigris che tiene a fare alcune precisazioni replicando "solo alle dichiarazioni di carattere istituzionale, evitando commenti che attengono a prerogative o modalità per l’attribuzione di deleghe assessoriali. Trattandosi di decisioni così lineari e coerenti non necessitano di alcun chiarimento".

"Ciò che invece ritengo opportuno approfondire - precisa dunque De Nigris - è la necessità manifestata dal Consigliere Franzese affinchè gli assessori operino in modo condiviso e con il contributo dei Consiglieri comunali. La delega ai rapporti con il Consiglio comunale conferitami dal Sindaco Mastella, che se non sbaglio rappresenta una novità all’interno del Consiglio comunale di Benevento, sembra vada proprio in questa direzione. Una chiara ed inequivocabile volontà, per affermare un rapporto di collaborazione, disponibilità e di condivisione, tra l’organo di indirizzo e controllo e l’esecutivo della nostra città. Singoli Consiglieri comunali e capi gruppo avranno pertanto modo di interfacciarsi costruttivamente per risolvere criticità istituzionali che dovessero manifestarsi nel corso di questo mandato. Sta dunque alla responsabilità di ciascuno fornire il proprio fattivo contributo. Non solo per riempire questa delega di contenuti, ma anche per renderla operativa e perfezionarla nel corso di questa consiliatura".

"Riguardo il mancato incontro con il suo gruppo - conclude l'assessore - rassicuro l’amico Franzese che ciò non è avvenuto nemmeno con il gruppo Noi Sanniti, grazie al quale, come sa, sono stato nominato Assessore. Finora ho infatti svolto solo un lavoro di ricognizione e di approfondimento delle numerose attività legate alle deleghe assegnate e fornito le prime indicazioni di carattere organizzativo alle strutture tecniche di riferimento. Completata questa fase sarà mia cura fissare modalità di ascolto per trovare sinergie e condivisioni con i Consiglieri comunali che vorranno sostenere i provvedimenti proposti