Altrabenevento protesta perchè sulla prima pagina del sito istituzionale del Comune di Benevento (comune.benevento.it), "che i cittadini consultano per leggere gli atti ufficiali dell'Ente ed avere notizie sui provvedimenti relativi alla amministrazione della città, compare, incredibilmente, in bella vista, il simbolo 'NOI con l'ITALIA' che sarà presente alle prossime elezioni politiche".

Per l'associazione, guidata da Gabriele Corona, si tratta chiaramente di pubblicità elettorale assolutamente vietata sui siti istituzionali degli enti che devono seguire le regole dettate dall'Autorità Nazionale Anti Corruzione per garantire Trasparenza e corretta informazione.

"L'ex Ministro della Giustizia - sostiene Altrabenevento - non può usare il sito istituzionale di questa città per fare pubblicità elettorale. Mastella è noto per aver intrecciato, ad esempio nell'Udeur, gli interessi del partito con quelli della famiglia, ma adesso tenta di confondere su quello stesso piano anche il Comune di Benevento, come se fosse cosa sua e della sua famiglia".

La confusione sarebbe indotta anche dalla frase con cui Mastella commenta il logo: "Ecco il nuovo simbolo del quale siamo parte costitutiva e fondamentale e con il quale ci presenteremo alle elezioni politiche nel centrodestra".

"Naturalmente - afferma Altrabenevento - non è il Comune di Benevento, ente pubblico che appartiene ai cittadini, la "parte costitutiva" di quel simbolo" e quindi annuncia: "Abbiamo appena segnalato all'ANAC l'uso del sito dell'Ente per fare pubblicità al simbolo sotto il quale Sandra Lonardo Mastella sarà candidata alle prossime elezioni politiche, ma saremmo curiosi di sapere quale funzionario comunale ha consentito quella pubblicazione e che cosa ne pensa la Segretaria Generale del Comune, responsabile Anticorruzione e della Trasparenza dell'Ente. Inutile chiedersi, invece, perché non hanno protestato i consiglieri di opposizione, compreso quelli del Movimento di Beppe Grillo".

Risponde Palazzo Mosti, con una nota ufficiale: "In relazione a quanto sostenuto dall’associazione Altrabenevento, secondo cui il sito istituzionale del Comune di Benevento sarebbe utilizzato per effettuare pubblicità elettorale, si precisa che nella homepage del suddetto sito è semplicemente contenuto un widget della pagina Facebook del sindaco Clemente Mastella. Pagina, che è bene ricordarlo, è gestita direttamente dal primo cittadino per comunicare, informare e, soprattutto, interagire con i cittadini di Benevento. Ed è proprio in tale ottica che il sindaco Mastella, con assoluta trasparenza, ha inteso informare i cittadini delle sue scelte politiche. Pertanto, appare evidente che quanto sostenuto dall’associazione Altrabenevento sia del tutto inesatto, testimoniando, tra l’altro, una scarsa conoscenza del sistema dei widget, che sono un semplice strumento di riproduzione automatica dei contenuti".