style="display:block"
data-ad-client="ca-pub-1497782058550332"
data-ad-slot="6159182866"
data-ad-format="auto">


 

La festa della mamma e il Museo del Bene Carnale questo il nuovo progetto, che ha visto come protagoniste le donne del carcere di Benevento, che si concluderà domani, sabato 7 maggio, in occasione della celebrazione della festadella mamma.

“La forza del volontariato – spiegano le autrici del progetto – unito alla competenza di esperti, ha dimostrato ancora una volta quanto sia attivo il carcere di Benevento nella progettazione e programmazione di attività multidisciplinari rivolte sia all’analisi che all’elaborazione e alla tutela di tematiche importanti. L’idea,originale e a tratti stravagante, nasce dalla volontà di raccontare, attraverso la rappresentazione di un vero e proprio museo interattivo, alcune fasi della vita di una donna, poco più adolescenziale, diventata madre troppo presto”.

Sono coinvolti nel progetto il poeta sannita Vittorio Zollo, l’Associazione Clown Dottori “S”fusi, nella persona di Gianna Volpe, Filomena Nuzzolo e Patrizia Lo Calzo e Manuela Cardone, sostenuti dall’entusiasmo della direttrice del carcere Maria Luisa Palma, l’educatrice Milena Marchese e di tutta l’area trattamentale.

[useful_banner_manager banners=3 count=1]

[xyz-ihs snippet="curcuma"]