style="display:block"
data-ad-client="ca-pub-1497782058550332"
data-ad-slot="6159182866"
data-ad-format="auto">


Si era resa responsabile di aggressione nei confronti di una connazionale. Per questo una 28enne di origini rumene nella mattinata di ieri è stata tratta in arresto dagli agenti della Polizia di Stato. La donna, era giunta a Benevento da Napoli, dov’è domiciliata, ed esigeva dalla vittima la somma di circa 300 euro come percentuale settimanale sul lavoro di prostituzione esercitato dall’altra rumena una 22enne.

Al rifiuto della giovane di consegnare i soldi alla connazionale, la 28enne ha aggredito con calci e pugni la vittima al fine di ottenere quanto richiesto, minacciando la malcapitata causandole inoltre lesioni ritenute guaribili dai medici in 4 giorni. La donna, già gravata da precedenti dopo le formalità di rito è stata condotta presso il carcere di Capodimonte, come disposto da P.M. di turno.

[useful_banner_manager banners=3 count=1]