“Ai margini del centro cittadino abbiamo una struttura come il Malies (piazza Commestibili), che per le ragioni note a tutti, è stata abbandonata al proprio destino, tra l’altro è subito adiacente al nuovo mega parcheggio di via porta Rufina. Mi chiedo come possa essere possibile non riuscire a sfruttare le grosse potenzialità di quella struttura”.

Così Antonio Meoli, candidato consigliere alle prossime elezioni amministrative tra le fila della “Lista Mastella” interviene con una nota sulla riqualificazione del Malies.

“La futura classe dirigente cittadina – continua – dovrà caricarsi l’onere di riconvertire il Malies per creare un potenziale sbocco lavorativo per decine e decine di famiglie beneventane. Naturalmente è inutile e fin troppo semplice fare sciocchi reclami, servono proposte concrete e realizzabili. Penso per esempio a programmare in quella zona un vero e proprio polo dell’artigianato sannita, magari coinvolgendo le associazioni di categoria di riferimento, e pensare insieme a loro delle tariffe agevolate per far si che tutti gli artigiani della città e della provincia possano aprire un punto vendita in quella struttura, che è stata concepita proprio per diventare cuore pulsante dell’economia turistica cittadina, sulla falsa riga delle piazze mercato di tutta l’Europa.

Immagino – conclude – un Malies vivo, pieno di famiglie, una specie di centro commerciale all’aperto, con l’eccellenza dell’Artigianato sannita, penso al calzolaio che crea le scarpe su misura, al ceramista di Cerreto Sannita, piuttosto che ai tantissimi artigiani del settore enogastronomico che in quella zona potrebbero investire insieme al Comune di Benevento. L’amministrazione comunale che verrà, dovrà fare da trait d’union per cercare di mediare la soluzione migliore per ridare dignità a un progetto dagli obiettivi nobili, che è stato abbandonato per cause ancora poco chiare”.

[useful_banner_manager banners=2 count=1]

[xyz-ihs snippet="curcuma"]