style="display:block"
data-ad-client="ca-pub-1497782058550332"
data-ad-slot="6159182866"
data-ad-format="auto">



L’evento, al quale ha preso parte anche il prefetto di Benevento Paola Galeone, si è svolto presso il Cinema Teatro Modernissimo della cittadina termale, prima dell’inizio della rappresentazione teatrale “il berretto a sonagli” di Luigi Pirandello, nella versione di Eduardo De Filippo, dove l’artista napoletano ha interpretato il ruolo di “Ciampa”.

Luigi De Filippo si è detto “onorato, sorpreso e commosso”, dichiarandosi “telesino” ed ha, quindi, ricevuto dal commissario prefettizio Mario Muccio il decreto di conferimento della cittadinanza onoraria per “i suoi alti meriti artistici propri dei racconti di quella ineguagliabile commedia umana della grande famiglia De Filippo, patrimonio di tutti”.

Muccio durante la consegna della cittadinanza onoraria, ha evidenziato, quindi, come “la comunità telesina, dove storia, memoria e saperi si intrecciano, sia un luogo ideale per fare crescere i germogli artistici che gli istituti scolastici da anni coltivano e, in questo ambito, auspica che anche a Telese si possa creare un laboratorio teatrale della costituenda Scuola di Teatro” e ha rimandato ad un successivo evento che veda in modo più partecipe la comunità e i giovani artisti telesini per rendere omaggio a De Filippo e celebrare nel modo più degno questa cittadinanza onoraria.

Inoltre, Luigi De Filippo, nel ringraziare la città di Telese Terme, non ha mancato di ricordare come il Teatro sia “una meravigliosa bugia che ci ruba l’anima ma ci fa sognare”.

Il prefetto, nel suo interevento, si è detta entusiasta dell’iniziativa che “non ha ne potrebbe avere alcuna connotazione di parte ed anzi rappresenta un valore aggiunto di buona amministrazione e testimonia la sensibilità e la lungimiranza della gestione commissariale rispetto ai fermenti artistici della comunità telesina e dei suoi giovani”. Paola Galeone ha poi proseguito dicendo che, “in questa bella giornata, è stata premiata l’arte nella sua accezione più alta che l’intera famiglia De Filippo ha sempre onorato

[useful_banner_manager banners=1 count=1]