style="display:block"
data-ad-client="ca-pub-1497782058550332"
data-ad-slot="6159182866"
data-ad-format="auto">


Questa mattina, nel territorio del comune di Pietrelcina, i Carabinieri della locale stazione, supportati dai colleghi del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Benevento, al fine di contrastare il lavoro sommerso, hanno effettuato alcuni controlli in due aziende locali, segnalando, al termine delle verifiche, i rispettivi proprietari per una serie di violazioni penali ed amministrative.

I controlli sono stati eseguiti all’interno di una carrozzeria e di un’officina meccanica. Dall’esito dell’ispezione, è emerso che entrambe le aziende, erano state avviate dai rispettivi proprietari, in alcuni locali di pertinenza delle loro abitazioni, privi della certificazione di agibilità, della destinazione d’uso, in assenza delle prescritte autorizzazioni e senza la preventiva comunicazione per l’avvio delle attività alla Camera di Commercio.

Per le violazioni commesse, i due giovani artigiani di Pietrelcina, D.I.C. 26enne e I.M. 32enne, dovranno ora rispondere sia all’Autorità Giudiziaria che a quella Amministrativa. A loro carico gli Ispettori hanno avviato anche le procedure amministrative per il recupero dei contributi previdenziali ed assistenziali non versati, stimati in complessivi 20.000,00 euro

[useful_banner_manager banners=2 count=1]