style="display:block"
data-ad-client="ca-pub-1497782058550332"
data-ad-slot="6159182866"
data-ad-format="auto">



Era da poco passata la mezzanotte quando si è avvertito un boato. Ad essere presa di mira è stata un’officina di via Cupa Ponticelli a Benevento. A provocare la deflagrazione, è stato lo scoppio di una bomba carta che ha danneggiato la porta d’ingresso mandando i frantumi la vetrata di accesso dell’officina meccanica per la riparazione di motociclette di proprietà di un beneventano di 42anni.

Scattato l’allarme, sul posto si sono precipitati i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Benevento che, subito dopo i rilievi, hanno avviato le indagini, anche per stabilire la matrice dell’accaduto. Da valutare infatti se l’attentato sia riconducibile ad una piaga, come quella del racket estorsivo o se i motivi del gesto siano da ricercare altrove.

[useful_banner_manager banners=3 count=1]