style="display:block"
data-ad-client="ca-pub-1497782058550332"
data-ad-slot="6159182866"
data-ad-format="auto">


Il “Servizio di sensibilizzazione, informazione e prevenzione contro la violenza alle donne”, promosso dall’Ambito B1 del Comune di Benevento e gestito dall’associazione di promozione sociale IOSEI, ha dato avvio alle attività previste dal progetto, con l’obiettivo di raggiungere in maniera capillare tutto il territorio.

Primo step importante l’incontro con i sindaci e l’intera amministrazione degli altri Comuni dell’Ambito: Apollosa, Arpaise, Ceppaloni e San Leucio del Sannio, per presentare dettagliatamente il progetto, con l’obiettivo di coordinare un servizio per il consolidamento della rete sul territorio tra enti pubblici e privati.

Nelle realtà territoriali dei comuni dell’Ambito, come in tutta la provincia di Benevento, i sindaci e le amministrazioni costituiscono il principale osservatorio dei fenomeni sociali, pur nella complessità della lettura di determinate situazioni, molto spesso sommerse e di non facile riconoscimento. Determinate quindi la collaborazione, per aprire un dialogo con le comunità locali, per dare avvio ad una sensibilizzazione promotrice di una diversa cultura delle relazioni tra i generi, del riconoscimento e rispetto dei diritti umani, della valorizzazione e integrazione delle diversità, in particolare quelle relative ai ruoli sociali di donne e uomini.

Nell’ambito della promozione di una diversa cultura, fondamentale è anche il dialogo con le scuole, con l’obiettivo di contribuire allo sviluppo di un’educazione improntata al rispetto ed alla realizzazione di relazioni più paritarie; coinvolgere gli allievi è necessario per agire in un’ottica preventiva prima che riparativa.

L’associazione IOSEI sta incontrando i dirigenti degli Istituti Comprensivi dell’Ambito B1 per proporre le attività indirizzate alle scuole, attraverso percorsi realizzati “ad hoc” per gli alunni della Scuola Primaria e Secondaria e calibrati in relazione ai diversi cicli scolastici. A breve si avvieranno i contatti con gli Istituti Superiori. L’interveto nelle scuole, infatti, pur nascendo da differenti linee progettuali e normative, si inscrive nel quadro generale della nuova normativa nazionale.

"In concomitanza con i tragici e dolorosi fatti di cronaca accaduti in queste ultime ore, si sottolinea l’importanza della sensibilizzazione e della prevenzione del fenomeno della violenza alle donne, intervenendo a vari livelli e cercando di raggiungere soprattutto il mondo dei più giovani".

La sensibilizzazione promossa da IOSEI proseguirà nei prossimi mesi attraverso attività, eventi culturali e incontri pubblici, con un calendario che di volta in volta verrà presentato a tutta la cittadinanza

[useful_banner_manager banners=2 count=1]