style="display:block"
data-ad-client="ca-pub-1497782058550332"
data-ad-slot="6159182866"
data-ad-format="auto">


Momenti di attesa frenetica a Pietrelcina dove sono già migliaia i fedeli accorsi per assistere all’arrivo, dopo 100 anni, delle spoglie mortali di San Pio nel suo paese natio. Giungendo nel centro sannita la statale 212 è adornata a festa: palloncini, striscioni, nastri colorati e foto del Santo cappuccino fanno da corollario ad un clima intenso di preghiera.

Le navette fanno la spola dal centro a Piana Romana e appaiono stracolme mentre c’è anche chi ha deciso di giungere a piedi nel luogo dove Padre Pio amava pregare e ricevette per la prima volta le stimate.

Tante anche le fasce tricolori presenti, imponente il servizio d’ordine, mentre l’arrivo del Santo è previsto per le 13.00.

Presente a Pietrelcina anche il primo cittadino di Benevento, Fausto Pepe, che parla di “ un momento importante di riflessione e di rilancio del turismo religioso perchè Pietrelcina resta all’attenzione del mondo così come Benevento in questa tre giorni. Noi con la Regione Campania proprio sul turismo religioso stiamo facendo un discorso per stilare e sottoscrivere un protocollo d’intesa sul trasporto pubblico locale, altrimenti continueranno nel momento in cui non si implementa il trasporto su gomma e rotaie, le difficoltà per chi vorrebbe raggiungere questi territori”.

Ad attendere San Pio anche il consigliere regionale del PD, Mino Mortaruolo. “La Regione Campania ed il presidente De Luca hanno fatto già per questo evento qualcosa di eccezionale, e mi riferisco non solo all’implemento del trasporto. De Luca sarà a Benevento sabato 12 speriamo con iniziative importanti per dare come promesso importanza alle aree interne

[useful_banner_manager banners=3 count=1]