style="display:block"
data-ad-client="ca-pub-1497782058550332"
data-ad-slot="6159182866"
data-ad-format="auto">


Qualche settimana fa, Moreno Morello, si era occupato di un caso abbastanza delicato che poneva all’attenzione delle cronache il sannita Roberto Riccio e la sua associazione con la quale da anni lavora in Africa per portare aiuti.

Ebbene al tg satirico, Striscia la Notizia, il presidente di un’altra associazione che lavora per gli stessi scopi socio-umanitari aveva accusato Riccio ecausando non poco clamore. Riccio si era immediatamente difeso lasciando partire anche delle denunce. Ad annunciarlo era stato lui stesso sui social network dove si susseguono gli attestati di stima.

Il 26 gennaio scorso infatti, scriveva, “Io sottoscritto Roberto Riccio, presidente e responsabile dell'associazione arts x world - comicsxafrica in seguito alle gravi accuse diffamatorie adesso mosse e pubblicate sia sui social network che all'interno della trasmissione televisiva striscia la notizia comunico di intraprendere ogni tipo di azione legale per la tutela della propria immagine e salvaguardia della serenità che di tutti coloro che mi circondano affettivamente e professionalmente. Mi rendo disponibile ad ogni tipo di chiarimento con i responsabili delle diverse testate giornalistiche nazionali per chiarire i fatti già denunciati dal sottoscritto”.

E proprio le denunce fatte scaturire da Riccio sembrerebbero essere l’obiettivo di Morello che si era recato presso la locale Procura di Benevento per capire se contro di lui fosse in atto qualche provvedimento

[useful_banner_manager banners=2 count=1]