style="display:block"
data-ad-client="ca-pub-1497782058550332"
data-ad-slot="6159182866"
data-ad-format="auto">


E’ stata una discussione molto proficua nella quale sono stati toccati innumerevoli temi politici. Ho apprezzato molto la partecipazione alla discussione dell’Associazione Wand, intervenuta su nostro invito, sul tema della rivendicazione dei diritti civili. Condividiamo l’idea per cui lo stralcio della Stepchild Adoption sarebbe un limite alla spinta riformatrice del ddl Cirinnà”.

Questo a caldo il primo commento di Antonio Iavarone riconfermato alla guida dei Giovani Democratici di Benevento che poi ringrazia per la partecipazione all’assemblea anche il presidente provinciale di Arci Fulvio Ianiro, il segretario regionale dei Giovani Socialisti Daniele Gargano, e naturalmente Carmine Valentino segretario provinciale del Partito Democratico ed il consigliere Regionale On. Mino Mortaruolo.

“L'assemblea – ha concluso il segretario Iavarone – ha approvato il documento politico ‘Il viaggio continua’, che sarà la base per il proseguo delle nostre attività nei prossimi mesi, con l'intento di fare dei Giovani Democratici non solo un luogo di rivendicazione generazionale ma di formazione e di emancipazione politica in cui maturi una nuova classe dirigente. Ripartiamo da questa assemblea, infatti, per rivendicare ancora una volta quella vitalità che ci ha permesso di essere un punto di riferimento all’interno del nostro partito e nell’azione di governo di molte comunità locali”.

Nel corso dell'assemblea dei Giovani Democratici sono stati nominati anche i delegati al Congresso regionale. Si tratta di: Iavarone Antonio, Pepe Antonella, Leonardo Ciarmoli, Federica Refuto, Lucia Amato, Rosa Gaudino

[useful_banner_manager banners=2 count=1]