style="display:block"
data-ad-client="ca-pub-1497782058550332"
data-ad-slot="6159182866"
data-ad-format="auto">


Nell’ambito dei controlli straordinari dei Carabinieri del Comando Provinciale protrattisi fino alla mattinata odierna con l’operazione “Alto Impatto” questi i risultati conseguiti dai Reparti dipendenti

Benevento

Un 26enne beneventano, Tesauro Emanuele, è stato arrestato dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Benevento in quanto condannato dal Tribunale di Benevento alla pena di anni 2 mesi 3 e giorni 28 di reclusione per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, reato commesso nell’anno 2014.

Tesauro dopo le formalità di rito è stato tradotto presso la propria abitazione dovre dovrà scontare la pena in regime di detenzione domiciliare.

Un altro 26enne beneventano, C.M., è stato invece deferito in stato di libertà per guida senza patente e il veicolo, una Daewoo Matiz, è stata sequestrata perchè priva di copertura assicurativa. Mnetre O.L. 33enne di Benevento, è stato sottoposto alla Liberta Vigilata perchè sorpreso alla guida di un ciclomotore Piaggio avendo avuto la patente revocata. Per questo motivo gli è stato sequestrato il motociclo.

C.D.F. beneventano 66enne è stato fermato in contrada Saglieta, nel comune di Paduli, alla guida di un’Alfa Romeo 156 con una falsa targa e quindi il veicolo è stato sequestrato.

Cerreto Sannita

A Solopaca i militari della Stazione del luogo e quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Cerreto Sannita hanno arrestato Tanzillo Enrico, 65enne, sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno nel comune di residenza. L'uomo è stato sorpreso alla guida di un’auto a Melizzano e per giunta era senza patente di guida perchè gli era già stata revocata. Pertanto la Ford Fiesta che guidava è stata sequestrata, mentre l'uomo, su disposizione del Sostituto Procuratore di turno, è stato tradotto presso la propria abitazione in regime di detenzione domiciliare.

Pontelandolfo

I Carabinieri hanno inviato la segnalazione per l’irrogazione del Foglio di Via Obbligatorio e divieto di ritorno per anni tre nei confronti di due pregiudicati uno di Ceppaloni (BN) e l’altro della provincia di Isernia sorpresi mentre a bordo delle loro rispettive autovetture si aggiravano per le vie di Pontelandolfo senza dare alcuna giustificazione plausibile.

[useful_banner_manager banners=1 count=1]