style="display:block"
data-ad-client="ca-pub-1497782058550332"
data-ad-slot="6159182866"
data-ad-format="auto">


“Aspettando che spiova la ventesima replica”, questo il titolo dello spettacolo in programma, scritto e diretto da Gianluca d’Agostino, con Luigi Credendino e Gianluca d’Agostino, in scena venerdì al Mulino PAcifico. “Sono due le storie che raccontiamo contemporaneamente - spiegano dalla regia - La prima è quella di due uomini molto diversi,e per estrazione sociale e per animo; i quali durante un acquazzone dalle proporzioni bibliche avranno l’occasione forzata di mettersi a confronto e di conseguenza, scontrarsi. La seconda è la storia parallela dei due attori che interpretano questi personaggi. Uno di loro non riesce più a scindere la realtà dalla finzione ed è per questo imprigionato all’interno del suo personaggio.”

Lo spettacolo, quarto appuntamento di Obiettivo T, la rassegna teatrale promossa dalla Solot, s’inserisce nell’ambito delle attività previste dal progetto “Cum grano salis” a cura dell’ ATS Motus – Solot, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale,vincitore dell’avviso pubblico del 30 ottobre 2012 “Giovani per la valorizzazione dei beni pubblici

[useful_banner_manager banners=1 count=1]