style="display:block"
data-ad-client="ca-pub-1497782058550332"
data-ad-slot="6159182866"
data-ad-format="auto">


Venerdì il Consiglio comunale dovrà approvare la delibera per l’affidamento del contratto di servizio all’Amts. Abbiamo verificato i conti dell’azienda relativi al 2015 dai quali emerge la conferma di quanto l’Amts abbia recuperato nell’anno appena trascorso rispetto ai precedenti”.

A dirlo, a margine della riunione di stamattina sul caso Amts, alla quale erano presenti i vertici aziendali, i dirigenti comunali ed i consulenti incaricati dal comune, è stato il primo cittadino di Benevento, Fausto Pepe che conferma dunque non solo l’invio a breve di due reclami sul respingimento da parte del Tribunale del Piano di Concordato Preventivo ma anche la possibilità di assegnare nuovi servizi all’Asia.

“Questo elemento positivo – ha continuato poi il sindaco – rafforza la nostra convinzione sull’opportunità di presentare i due reclami avverso la sentenza di fallimento, uno da parte dell’azienda ed il secondo da parte del Comune. All’incontro di oggi hanno preso parte anche i vertici dell’Asia poiché stiamo intraprendendo un ragionamento che lasci aperte delle opportunità per il futuro. Si sta pensando infatti ad una modifica dello statuto dell’Asia finalizzata a consentire la possibilità di assegnarle dei servizi aggiuntivi rispetto a quelli che svolge oggi, ad esempio la gestione degli stalli ed i parcheggi a pagamento.

L’Amts – ha poi concluso – potrebbe infatti cedere un ramo d’azienda all’Asia che lo gestirebbe per nome e per conto dell’Amts con gli introiti che rimarrebbero in capo all’azienda di mobilità urbana. Un ragionamento sul futuro dunque, mentre per il momento stiamo operando per rafforzare e difendere la posizione dell’Amts

[useful_banner_manager banners=2 count=1]