Una rapina studiata nei minimi dettagli quella avvenuta stamattina in contrada Roseto a Benevento, all'interno della Banca del Lavoro e del Piccolo Risparmio. Secondo le primissime ricostruzioni, due malviventi, armati di pistole e con volto coperto, sarebbero riusciti a rubare dall'istituto di credito, oltre 90mila euro.
Un piano ben studiato, dicevamo, visto che i rapinatori hanno fatto irruzione all'interno della banca, verso le otto, quando all'interno vi era solo una guardia giurata: dopo aver disarmato e immobilizzato il vigilante, i due hanno pazientemente atteso l'arrivo dei primi dipendenti e, sotto minaccia, si sono fatti consegnare l'ingente somma di denaro, per poi fuggire, con l'auto del vigilante, subito dopo.
Immediatamente è scattato l'allarme, con la Questura di Benevento che è stata allertata: gli agenti della Squadra Mobile hanno trovato, a pochi chilometri di distanza dalla banca, l'auto del vigilante.