Dal 1° al 30 settembre 2014 è stato disposto il fermo biologico per la ricerca che la raccolta di tutte le tipologie di tartufo su tutto il territorio della provincia di Benevento.
Lo ha stabilito un Decreto, pubblicato all'Albo Pretorio on line della Provincia, firmato dal commissario straordinario Aniello Cimitile.
Il provvedimento è stato assunto sulla scorta delle conclusioni della Commissione tecnica provinciale per la tutela del tartufo che aveva paventato la peraltro comprovata possibilità di un progressivo peggioramento dell'ecosistema qualora prosegua senza soste sia la produzione del tartufo scorzone sia del tartufo bianco.
In base alle disposizioni della legge regionale n. 13 del 2006, che interviene proprio nella materia della ricerca e della raccolta del tartufo, e del relativo Regolamento di applicazione n. 3 del 2007, le Province possono disporre il fermo biologico, anche in aree territorialmente limitate, per non meno di trenta giorni, qualora sia accertata la possibilità di alterare i fattori che permettono la riproduzione di questi funghi ipogei.






news-eventi-novita

Ormai è tempo di cambiare……

Non buttare i tuoi soldi!

La tua azienda con pagina personale (descrizione, gallery, contatti, mappa) e un banner a rotazione su notiziesannio.it a partire da 2 euro (due euro) l’anno. Non perdere l’occasione che ti viene offerta, iscriviti subito all’Ass. Cultura Facile e potrai usufruire di tantissimi vantaggi pensati per far crescere la tua azienda.

ADERISCI SUBITO
Ricorda, notizie sannio il portale di Benevento e dei comuni sanniti