“Lascia sgomenti e senza parole la notizia del via libera, concesso in pieno agosto dalla Regione Campania, alle ricerche preliminari di idrocarburi in un’area comprendente 18 Comuni della provincia sannita, tra cui figura anche la città di Benevento. Si tratta di una decisione gravissima, senza precedenti, che apre la strada a serie incognite per il nostro territorio, già fortemente provato dal punto di vista ambientale per i nuovi insediamenti degli elettrodotti Terna, contro cui stiamo lottando con tutte le nostre forze”. A renderlo noto, in un comunicato stampa ufficiale, il sindaco di Benevento, Fausto Pepe, subito dopo aver appreso la notizia del primo via libera della Regione Campania, per il per il progetto “Case Capozzi”. Secondo il sindaco “in Regione Campania c’è una palese disparità di trattamento nei confronti delle aree interne. Tale atteggiamento non ci sorprende ma, anzi, ci spinge a dire con più determinazione che siamo pronti a difendere il nostro territorio attraverso tutti i mezzi messi a disposizione dalla legge. Annuncio che, sin dalle prossime ore, mi attiverò presso i colleghi sindaci dei Comuni coinvolti nella procedura del permesso Capozzi per istruire un ricorso contro l’autorizzazione concessa dalla Regione Campania che presenta numerosi profili da verificare per ciò che riguarda l’impatto ambientale. Siamo pronti, fin da subito, ad allargare la vertenza anche ai Comuni irpini che, insieme a quelli sanniti, saranno sottoposti ad indagini da parte della società Delta Energy per richiedere un’audizione urgente in Consiglio Regionale, presso la competente Commissione Ambiente, dove possiamo contare sulla sensibilità del presidente Luca Colasanto. Dobbiamo necessariamente tenere accesi i riflettori su una vicenda che non consente ambiguità in quanto sono state semplificate e agevolate le normative relative all’estrazione di idrocarburi. Non vorremmo che, anche nei prossimi passaggi, si procedesse senza consultare preventivamente tutte autorità locali preposte e, magari, in difformità ai piani urbanistici comunali e provinciali. Chiediamo, infine, l’intervento del Governo e del Parlamento dove è già in discussione una risoluzione che prevede l’adozione di un decreto finalizzato ad escludere le zone sismiche dalle ricerche petrolifere. Tenuto conto che la città di Benevento ed i Comuni sanniti rientrano a pieno titolo in questa categoria, auspichiamo, subito dopo la pausa estiva, l’approvazione dell’importante documento, consentendo così di eliminare definitivamente il nostro territorio da iniziative che hanno carattere esclusivamente speculativo”.






news-eventi-novita

Ormai è tempo di cambiare……

Non buttare i tuoi soldi!

La tua azienda con pagina personale (descrizione, gallery, contatti, mappa) e un banner a rotazione su notiziesannio.it a partire da 2 euro (due euro) l’anno. Non perdere l’occasione che ti viene offerta, iscriviti subito all’Ass. Cultura Facile e potrai usufruire di tantissimi vantaggi pensati per far crescere la tua azienda.

ADERISCI SUBITO