Finalmente il raddoppio della statale Telesina sarà realtà. Un'opera nevralgica per lo sviluppo del territorio sannita che ora, con lo stanziamento di 90 milioni di euro nel decreto Sblocca Italia, potrà essere realizzata”. Così Gianvito Bello, responsabile organizzativo del Nuovo Centrodestra, commenta il provvedimento del Consiglio dei Ministri.
“Nonostante i fondi per la realizzazione dell'opera fossero stati sottratti – dichiara Bello – grazie all'impegno del Nuovo Centrodestra e del capogruppo alla Camera dei Deputati Nunzia De Girolamo, che ha seguito costantemente la vicenda riportando nuovamente la questione sotto i riflettori dopo la sottrazione dei fondi da parte del Cipe, le risorse economiche sono state riassegnate. Un ringraziamento particolare, a nome dell'intero Nuovo Centrodestra sannita, va poi al ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi il quale pochi mesi fa proprio a Benevento aveva assicurato la sua attenzione all'opera, promessa ora mantenuta con questo provvedimento che porta la sua firma. Elemento che dimostra ancora l'attenzione che i rappresentanti di Governo di Ncd rivolgono alle istanze del territorio”.
Gianvito Bello sottolinea quindi l'importanza del raddoppio della statale Telesina: “Con l'implementazione dell'asse di collegamento tra Benevento e Caianello potremo colmare un gap infrastrutturale che ha penalizzato troppo a lungo il Sannio e rendere più sicura una delle strade con i tassi di mortalità più alti. Ora bisognerà passare alla fase operativa completando la procedura ed avviando i lavori – conclude il responsabile organizzativo Ncd – anche su questo continueremo ad essere attenti