Guidava con un tasso alcolemico quattro volte superiore al limite consentito dalla legge (2,20 g/l), M.V., 42 anni, conducente della Fiat Punto rimasta coinvolta in un incidente stradale, alle 6.45, di lunedì 4 agosto, lungo la Statale Appia, in contrada S.Vito a Benevento. L’uomo, residente a Bonea, era alla guida dell’auto ubriaco e con la patente scaduta da due anni: nell’incidente (l’auto è andata a rovinare su un autocarro in sosta incastrandosi tra le lamiere) ad avere la peggio è stata la figlia del conducente, una 17enne, ricoverata al ‘Rummo’ di Benevento in prognosi riservata. A renderlo noto la Polstrada di Benevento in un comunicato stampa inviato in redazione. Al 42enne, che nell’impatto ha riportato lievi ferite guaribili in cinque giorni, è stata ritirata immediatamente la patente mentre si attendono i risultati di 2ndo livello dell’acoltest che saranno effettuati presso la sede regionale di Napoli: “Il tutto - si legge nella nota della Polstrada - in relazione al recente protocollo d’intesa siglato tra la Prefettura di Benevento, le forze di polizia operanti sul territorio e gli enti sanitari”.