L'amministrazione comunale di Guardia Sanframondi, con l’assessore all’istruzione Carlo Di Lonardo, ha portato a completamento l'iter per l'approvazione del regolamento istitutivo della commissione per la toponomastica cittadina, con il quale, riempiendo un vuoto, si disciplinano i compiti degli uffici, della Commissione toponomastica e gli indirizzi sui nuovi toponimi alla quale la Commissione deve attenersi. “Il regolamento che verrà portato all’attenzione del consiglio comunale di martedì 5 agosto – ha dichiarato l'assessore Di Lonardo - ha tra i suoi obiettivi la tutela della storia toponomastica di Guardia e del suo territorio, curando che le nuove denominazioni rispettino l'identità culturale e civile della città, i toponimi tradizionali, quelli storici o formatisi nella tradizione orale. La commissione sarà presieduta dal sindaco ed i suoi componenti saranno l’assessore alla cultura, un consigliere comunale per ciascun gruppo consiliare, e da otto esperti in discipline quali storia, cultura, architettura, topografia, toponomastica, o altra materia la cui conoscenza permetta di ottemperare al meglio allo svolgimento dell’attività della Commissione. La denominazione delle vie, piazze, l’intitolazione delle strutture educative, sociali, sportive e di altro luogo pubblico – ha concluso Di Carlo – sono di competenza della Giunta Comunale che con l’istituzione della commissione vuole condividere con la cittadinanza tali scelte che vanno ad incidere su elementi costitutivi della memoria storica collettiva del paese e come tali meritano di essere tutelati”.