Il gruppo consiliare 'Rinascita Cusanese' ha presentato un'interrogazione ai sensi dell’art. 10 del Regolamento comunale per il funzionamento del Consiglio comunale in merito alla delibera di Giunta comunale n. 69 del 26 giugno scorso, con cui l’attuale Amministrazione comunale ha concesso fino alla fine di marzo 2019, a titolo gratuito, l’esclusiva di Guida ufficiale del percorso naturalistico 'Le gole di Caccaviola' all’associazione sportiva dilettantistica 'Matese Escursioni' – Onlus. I consiglieri di opposizione Pasquale Frongillo, Antonella Crocco, Pasquale Coluccio e Giovanni Civitillo hanno chiamato in causa il sindaco e il segretario comunale, interessando anche il Prefetto di Benevento e la Sezione regionale della Corte dei Conti di Napoli. Sulla vicenda, il 23 aprile scorso, con la delibera di Giunta comunale n. 42, ha dettato gli indirizzi, per l’affidamento in gestione delle Gole di Caccaviola, demandando al Responsabile Unico del Procedimento la procedura ad evidenza pubblica da espletare per l’affidamento. Nella delibera era riportata la volontà amministrativa di prevedere, nel bando che si sarebbe dovuto attuare, un’entrata per le casse comunali, oltre alla manutenzione periodica a carico del gestore. Il 5 giugno, dieci giorni dopo le elezioni, la Giunta Maturo con la delibera n. 57 ha provveduto a revocare quella delibera di indirizzo, adducendo la motivazione che “non si ritiene opportuno procedere all’affidamento ad un soggetto diverso dal Comune di un bene pubblico avente le caratteristiche di bene demaniale, considerato in proposito che il percorso avventura rimane disponibile per la visita di qualsiasi cittadino senza preclusioni, previo accompagnamento con guide esperte”. L'affidamento del 26 giugno è stato deliberato senza tener conto che, lo stesso giorno, un’altra associazione sportiva dilettantistica senza scopo di lucro, “Asd QTourism” aveva presentato all’amministrazione comunale domanda per la concessione del percorso 'Le gole di Caccaviola'. “Chiediamo allora, entro i quindici giorni, di conoscere i costi praticati dall’associazione sportiva dilettantistica Matese Escursioni Onlus per l’accompagnamento dei turisti all’interno del percorso 'Le gole di Caccaviola', dato atto che le escursioni vengono già praticate dal 19 luglio scorso, di conoscere i criteri o le motivazioni che hanno indotto l’Amministrazione a concedere la gestione di guida ufficiale dei percorsi naturalistici in favore dell’Asd Matese Escursioni Onlus, dato che la scelta è avvenuta in danno di un’altra associazione sportiva e alle casse comunali. Infine – hanno concluso i consiglieri di opposizione – chiediamo la revoca della delibera di Giunta n.69/2014, in quanto, sull’atto deliberativo, manca il parere di regolarità tecnica ai sensi dell’art.49 del Tuel”.