Nelle prime ore del mattino, i Carabinieri della Stazione di Dugenta hanno proceduto nei confronti di una 50enne casalinga del posto, responsabile di aver realizzato, in un’abitazione di sua proprietà a Limatola, una discarica non autorizzata destinata allo smaltimento di rifiuti pericolosi. Gli uomini dell’Arma hanno accertato che nella parte retrostante l’abitazione erano state deposittate quattro lastre in eternit, con sospetta presenza di fibre di amianto. Inoltre, è stato riscontrato che nel terrapieno del muro di contenimento della tettoia, costruita in aderenza all’abitazione principale, coperto da un telo di erba sintetica e misto al terreno, era presente un quantitativo di frammenti di lastre in fibrocemento-eternit. L’area adibita a discarica è stata sottoposta a sequestro penale ed affidata in custodia giudiziaria alla figlio della proprietaria. Sul posto è intervenuto il personale dell’ARPAC di Benevento per la classificazione dei rifiuti e per il prelievo di campioni di materiali con sospetta presenza di fibre di amianto per le successive analisi di laboratorio.