La Uil Avellino/Benevento, con riferimento alle polemiche che si sono scatenate tra i partiti all’indomani dell’approvazione del conto consuntivo 2013 al Comune di Benevento, propone che venga immediatamente costituita una task force, composta da funzionari e tecnici del settore, per “ripulire” il bilancio corrente dai cosiddetti residui attivi, ormai inesigibili, e stanare in maniera ancora più determinata gli evasori. “Questa proposta, se attuata, – commenta Fioravante Bosco, segretario generale aggiunto della Uil Avellino/Benevento – metterebbe la parola fine alla querelle che da mesi gira intorno alle presunte non corrette operazioni di bilancio al comune di Benevento. Ne ho fatto accenno, nei giorni scorsi, al dirigente Emilio Porcaro”. “Insomma – conclude Bosco – quando si parla di tasse in capo ai cittadini, bisognerebbe operare con maggior equilibrio. Ritengo, infatti, che non si possa assolutamente consentire che nella nostra Città il carico fiscale sia in continuo aumento per i bravi contribuenti per colpa di quei cittadini che riescono a farla franca. E, purtroppo, la scure colpisce sempre di più i lavoratori dipendenti e i pensionati, mentre tanti professionisti si vantano anche di non pagare affatto le tasse!”.