Tavolo permanente sul lavoro per discutere della reindustrializzazione dell’area dell’ex-polo tessile di Airola. Presenti, in Prefettura, il prefetto Paola Galeone, i rappresentanti della Provincia sannita, della Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici della Campania, dell’Anas, del Comando Vigili del Fuoco, dell’Asl Benevento, dell’Autorità di Bacino dei fiumi Liri-Garigliano e Volturno, dell’Arpac, dell’Enel, del Genio Civile, di Confindustria, del Formez, del Diaprtimento della Funzione pubblica e dei sindacati Cgil, Cisl, Uil e Ugl. Scopo della riunione è stato quello di individuare percorsi in grado di accelerare le procedure per l’insediamento sul territorio di attività produttive e sostenere i livelli occupazionali. Il prossimo passo sarà quello di individuare i referenti di ogni Ente per la sottoscrizione di un protocollo d’intesa che possa agevolare il superamento delle criticità che ostacolano la celere attivazione degli investimenti. “La riunione – ha sottolineato Fioravante Bosco, segretario generale aggiunto della Uil Avellino/Benevento – è stata proficua poiché ognuno degli interlocutori, pur nel rispetto della legge, ha dato piena disponibilità affinché si arrivi a dare risposte univoche agli imprenditori che vogliono investire sul territorio sannita. E’ stata confermata – ha concluso Bosco – la necessità di evitare le lungaggini delle conferenze di servizio del passato, attivando gli sportelli unici delle attività produttive e prendendo in esame la possibilità di effettuare una semplificazione informatica delle procedure”.