Nel segno del rispetto dell’ambiente e della natura che circonda quello che può considerarsi uno degli scenari più belli dell’entroterra Campano, il parco del Grassano, a San Salvatore Telesino, è meta assidua di migliaia di visitatori provenienti da ogni parte della regione e palcoscenico di un ricco palinsesto di eventi che richiama l’attenzione di giovani dalla Valle Telesina e non solo. Dimensioni che rendono l’idea dell’impegno assunto dagli attuali gestori del parco per cercare di assicurare e mantenere inalterata la bellezza della natura circostante in quella piana di acqua creata dal torrente Grassano che nel suo percorso scende a valle verso la cittadina termale. È notizia recente l’iniziativa lanciata relativamente al servizio di raccolta differenziata secondo il regolamento applicato nel comune di San Salvatore Telesino. Sacco trasparnte per l’umido, sacco azzurro per il multi materiale. Iniziativa lanciata con l’impegno ed il controllo costante operato nei giorni che segnano la massima affluenza di visitatori. Controlli agevolanti anche dalla recente stipula di un protocollo d’intesa con la federazione nazionale Pro Vita per l’attività di protezione degli animali, dell’ambiente, sull’inquinamento di acque superficiali e di falda, sulla tutela della flora spontanea, per l’attività di soccorso di Protezione Civile compresa la vigilanza sullo scarico di rifiuti fuori dagli appositi contenitori delimitati con apposita segnaletica ed indicato nello specifico regolamento. Rispetto dell’ambiente che rispecchia anche l’estetica del parco con l’installazione di complementi d’arredo realizzati con materiali industriali recuperati in un’ottica singolare di riuso creativo.