Presso il Comune di Frasso Telesino è stato sottoscritto il contratto collettivo decentrato integrativo per i dipendenti valevole per il 2014. Presenti per la parte pubblica il segretario comunale Carmela Petrillo e il responsabile di servizio Domenico Cimmino; per la parte sindacale Fioravante Bosco per la Uil Fpl e Michele Gisondi per la Rsu Uil Fpl, oltre ai rappresentanti di Fp Cgil e Cisl Fp. Preliminarmente, la Uil Fpl ha preso atto che, a seguito dell’intervento nella riunione precedente, sono state poste in pagamento, nella busta paga di luglio 2014, le indennità relative al 2013 per un totale di 13.186,40 euro. Le risorse decentrate disponibili per l’anno 2014, pari a 36.508,86 euro, sono state ripartite tra progressioni economiche orizzontali anni pregressi (13.930,08 euro); indennità di comparto (5.250,50 euro); indennità rischio e disagio (1.650 euro); indennità per lo svolgimento di compiti di particolare responsabilità (4mila euro); lavoro straordinario e festivi ai vigili urbani (2.200 euro); progetti di lavoro (9.478,18 euro). Sono, poi, previsti gli incentivi per la progettazione e il recupero dell’evasione Ici pregressa. Fioravante Bosco, segretario generale aggiunto della Uil Avellino/Benevento, a margine della riunione, ha dichiarato che si tratta di “un accordo soddisfacente, anche se i compensi del 2013 sono arrivati con 7 mesi di ritardo. Ho chiesto al sindaco Di Cerbo di riflettere bene sulla convenienza di avere gli assessori che fanno anche i responsabili di servizio. Il rischio che tutto si blocchi è sempre alle porte se ai funzionari in servizio non verrà richiesto di collaborare per il bene della comunità frassese. Una gestione in solitaria sarebbe la cosa peggiore”.