Il Vicesindaco e Assessore alla Cultura del Comune di Benevento, Raffaele Del Vecchio, ha preso parte stamattina all'Assemblea Nazionale degli Assessori alla Cultura e al Turismo organizzata a Roma dall’Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani). Alla presenza del Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini e del Presidente dell’Anci e sindaco di Torino, Piero Fassino, nonché di numerosi parlamentari italiani ed europei, sono state discusse le ultime importanti novità in tema di Turismo e valorizzazione dei Beni Culturali. Sono state inoltre illustrate le ulteriori opportunità in materia di progettualità e finanziamenti per i Comuni italiani. Alla luce delle novità legislative, è stato fornito un aggiornamento sui progetti che i Comuni potranno presentare in attuazione del ’Destinazione Italia’, per la promozione e il coordinamento dell'accoglienza turistica, tramite la valorizzazione di aree territoriali di tutto il territorio nazionale, di beni culturali e ambientali, nonché per il miglioramento dei servizi per l'informazione e l'accoglienza dei turisti. ‘Destinazione Italia’ recupera 500milioni di euro provenienti da risorse europee destinate all'Italia per progetti di nuove realizzazioni o di straordinaria manutenzione di strutture di valorizzazione turistica, culturale, ambientale presentati da comuni o aggregazioni di comuni. Nel corso dell’evento è stato anche sottoscritto il Protocollo d’Intesa Mibact-Anci sulla valorizzazione del patrimonio culturale e il rilancio del turismo. “L'incontro - ha spiegato il Vicesindaco Del Vecchio - ha consentito un confronto proficuo tra i rappresentanti di Comuni che, se pur distanti geograficamente,vivono le stesse difficoltà in tema di Turismo e di promozione dei beni culturali materiali e immateriali. Da tutti i rappresentanti dei Comuni inscritti nel Patrimonio dell'Unesco, come Benevento, è emersa ad esempio la necessità condivisa di ottenere un maggiore sostegno dal Ministero per riuscire a mettere in campo una strategia efficace di promozione dei beni culturali. Soprattutto in un momento come quello attuale in cui l'investimento in questo settore è reso ancora più complesso dalla crisi che vive il Paese. Le quotidiane difficoltà che si trovano a fronteggiare le famiglie, infatti, fanno si che gli investimenti in Cultura vengano percepiti come uno spreco. Eppure dietro la valorizzazione dei beni culturali e più in generale del settore Cultura c'è un indotto che coinvolge professionalità sia tecniche che artistiche che se non sostenuto può solo far aumentare il numero dei lavoratori e quindi delle famiglie in difficoltà. Per questo dal confronto di stamattina - ha concluso il Vicesindaco - è emersa la necessità di sostenere il comparto e di rilanciarlo attraverso progetti e fondi specifici che vedranno il Comune di Benevento in prima linea. Ma anche di semplificare il rapporto tra Comuni e Soprintendenze per riuscire ad ottenere una sburocratizzazione che renda più semplice il compito dei Comuni di mettere a frutto le risorse per la creazione di strutture al servizio del Turismo. Benevento - ha ricordato in fine Del Vecchio - ha la fortuna di essere inoltre rientrata tra le città del programma sperimentale 'Cultura in Movimento' grazie al quale avremo un percorso semplificato per l'accesso a finanziamenti per la valorizzazione dei beni culturali”.