Nella serata di ieri 24 luglio è giunta una telefonata al 113 di un giovane di Pavia che si è dichiarato preoccupato e allarmato in quanto aveva ricevuto vari sms sul cellulare dalla sua ex fidanzata, una 28enne beneventana che preannunciava che stesse per togliersi la vita, a causa della rottura del loro fidanzamento. Sono state quindi avviate le indagini per rintracciare la giovane. L’operatore della Sala Operativa ha inviato la Volante presso l’abitazione della ragazza prendendo contatti con la madre che non ha saputo dare indicazioni sull’assenza della figlia mentre, nel timore che quanto preannunciato con gli sms, potesse prender corpo, sono stati allertati tutti gli equipaggi delle forze dell’ordine e si è tentato ma vanamente di contattare la ragazza sul cellulare fornito dall’ex fidanzato. Nel frattempo con altri familiari interpellati i militari hanno constatato che la tesi del suicidio era avvalorata da un post sull’account facebook della ragazza. Circa un’ora dopo l’ispettore di turno delle Volanti è riuscito ad avere un contatto telefonico con la ragazza e con uno stratagemma l’ha convinta ad incontrarsi presso un bar, dove è arrivata accompagnata da un amico, a sua volta chiamato dalla ragazza poiché aveva cominciato a sentirsi male. L’amico ha dichiarato agli operatori che, chiamato dall’amica, è passato a prenderla, quando ha ricevuto la telefonata dalla Polizia. Considerato che si è mostrata in precarie condizioni di salute, apparentemente dovute all’assunzione di alcol, è stato chiesto l’intervento di ambulanza del 118 che ha disposto il trasporto in ospedale dove è stata trattenuta per le cure del caso. La ragazza, infine, dietro convincimento, ha ammesso di aver assunto vari farmaci e alcool con l’intento di porre fine alla sua esistenza.