È stata presentata ieri pomeriggio a Palazzo Lombardia, sede della Regione, l'edizione 2014 della Festa del Grano di Foglianise, Grande Evento di rilevanza internazionale della Regione Campania, che quest’anno avrà come tema “Omaggio alla Lombardia e a Expo Milano 2015 chiamata ad essere per sua vocazione crocevia di popoli e culture”. A presenziare la conferenza stampa di presentazione, su delega del Presidente Roberto Maroni che per sopraggiunti impegni non ha potuto presiedere all'appuntamento, anche il Sottosegretario all'Expo, Fabrizio Sala e l'assessore all'Agricoltura della Regione Lombardia, Gianni Fava che, insieme a Isabella Votino, portavoce del Presidente hanno apposto la loro autorevole firma sull'Albo d'Oro degli ospiti d'onore della Città di Foglianise e hanno ricevuto dal sindaco Giovanni Mastrocinque la caratteristica spiga d'argento, ormai assunta a emblema della comunità. A prendere parte alla cerimonia oltre al sindaco di Foglianise, Giovanni Mastrocinque anche il sindaco di Telese Terme, Pasquale Carofano con il quale è stato stipulato il Protocollo d'Intesa culturale verso Expo Milano 2015; Luca Colasanto, consigliere regionale e Presidente della Commissione Ambiente, Energia e Protezione civile della Campania; Aniello Cimitile, commissario straordinario della Provincia di Benevento; Irma Di Donato, responsabile del settore Relazioni istituzionali della Provincia di Benevento; Giuseppe Tommaselli e Carminantonio De Santis, rispettivamente vicesindaco e assessore di Foglianise; Gabriele Pastore, giornalista de Il Sannio Quotidiano. Nonostante impegni di natura politico – istituzionale non gli abbiano consentito di essere a Milano, hanno inviato un messaggio di plauso all'iniziativa il Prefetto di Benevento, Paola Galeone; il Sottosegretario alle Infrastrutture e ai Trasporti, Umberto Del Basso De Caro; il sindaco di Benevento, Fausto Pepe, tra i firmatari dell'Intesa culturale. Il Prefetto Galeone, nel suo messaggio ha sottolineato che “La provincia di Benevento è lieta di avviare questo percorso con la Regione Lombardia che in questa giornata, aprendo le porte della sua sede istituzionale, esprime con eloquenza la disponibilità a condividere le finalità della Festa del Grano e di essere disponibile ad accompagnare la Città di Foglianise e la sua espressione culturale che è una pletora di arte, fede e folklore ma anche privilegiata vetrina enogastronomica, verso l'appuntamento di Expo Milano 2015”. Anche il Sottosegretario De Caro ha voluto ricordare l'impegno dell'Amministrazione nel voler portare avanti questa antica arte. “L’Amministrazione Comunale – ha tenuto a sottolineare nella sua nota - con passione e lungimiranza, ha avuto cura di presentare l’evento sul palcoscenico regionale e nazionale proprio per dare all’evento stesso un carattere non localistico ma il giusto risalto che esso merita. Quest’anno la presentazione avverrà nella città di Milano nell’ambito delle manifestazioni di Expo 2015 in una cornice 'globale' in grado di valorizzare le eccellenze culturali, artistiche e produttive del nostro territorio. Da sannita ne sono orgoglioso ed esprimo il mio più vivo apprezzamento per la straordinaria iniziativa”. Incentrato sul Protocollo d'intesa siglato con le Città di Foglianise e Telese è stato invece il messaggio fatto pervenire dal Sindaco Pepe. “La Città di Benevento da sola non è autosufficiente per sostenere una strategia di rilancio, ma necessita della cultura, dell'enogastronomia, delle bellezze territoriali, delle eccellenze reali che l'intera provincia sannita offre. Perciò abbiamo accolto volentieri la proposta dei Comuni di Foglianise e di Telese di sottoscrivere un Protocollo d’Intesa in vista dell’Expo 2015 con l’intento di mettere in risalto alcune eccellenze territoriali che già sono state riconosciute dalla Regione Campania”. La Regione Lombardia, nel corso della conferenza stampa, ha più volte ribadito attraverso l'assessore Fava e il Sottosegretario Sala, di guardare con attenzione e interesse al Sannio e alla sue espressioni di arte, fede, cultura ed enogastronomia. “La Festa del Grano di Foglianise – ha detto il Sottosegretario Sala - interpreta al meglio lo spirito di Expo. Il grano sta alla base dell'alimentazione mondiale e i lavori in paglia che questa Festa annualmente celebra rappresentano al meglio una delle unicità del nostro Paese: la tradizione. 'Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita' è il tema dell'Esposizione universale ed è il suo fattore di successo. Basti pensare che, in base alle stime effettuate alcuni mesi fa circa gli investimenti dei Paesi stranieri su Expo, la cifra ipotizzata era di 500milioni di euro. Siamo già arrivati oltre 1,3miliardi, segno che l'interesse anche economico per la manifestazione sta crescendo. Bene dunque a Foglianise, alla sua meravigliosa Festa del Grano ma anche alle città di Telese Terme e Benevento e ai loro sindaci Carofano e Pepe per aver voluto siglare con il collega Giovanni Mastrocinque il Protocollo d'Intesa in vista di Expo. Vi siamo grati per l'onore che ci avete riservato, vi facciamo i complimenti per il vostro essere già proiettati al futuro”. L'assessore regionale all'Agricoltura Gianni Fava ha poi tenuto a precisare che con la presentazione dell'edizione 2014 della Festa del Grano di Foglianise e del Protocollo che la Città ha stipulato con Telese Terme e Benevento va in scena “il primo appuntamento che una realtà italiana ha presentato in Regione Lombardia in vista dell'appuntamento del prossimo anno con Expo Milano 2015”. “L'idea che una storica manifestazione del Sud ispirata alla tradizione - ha commentato l'Assessore Fava - abbia scelto la Lombardia come momento caratterizzante delle proprie celebrazioni, nell'anno in cui a Milano e in Lombardia si discuterà di cibo e alimentazione, è una scelta azzeccata, che salutiamo con favore. L'organizzazione che da Foglianise hanno messo in campo coinvolgendo Benevento e Telese dimostra che l'attenzione per l'evento espositivo sta crescendo sempre in più in termini di proposte e contenuti”. “Grazie a Foglianise e Telese Terme presenti oggi a Milano – ha proseguito – iniziamo ad avere segnali tangibili del fatto che la proposta di Expo comincia ad essere accolta fuori dalla Lombardia teatro, nel 2015, di un evento mondiale che proporrà iniziative di promozione dei territori, in linea con le finalità dell'esposizione stessa”. A coordinare la conferenza che ha presentato in anteprima le architetture della Regione Lombardia che saranno realizzate dai Maestri del Grano di Foglianise è stato il giornalista Gabriele Pastore, autore del volume “La Festa del Grano a Foglianise”, edidato per volere del sindaco Mastrocinque a seguito della concessione del Titolo di Città e in vista di Expo Milano 2015 che prevede anche un capitolo dedicato al Protocollo d'intesa culturale verso Expo 2015. Il testo, che si avvale di autorevoli contributi e del patrocinio dell'azienda dei fratelli Filippo e Michele Liverini, eccellenza nel campo agroalimentare, è stato presentato in anteprima assoluta a Milano. La prima nel Sannio invece ci sarà il prossimo 16 agosto a Foglianise nel corso della Serata d'Onore; seguiranno altre presentazioni alle Terme di Telese e alla Rocca dei Rettori. A margine dell'approvazione della proposta di legge sull'Arcadis e quella del Turismo che in Campania giunge dopo 34 anni, non ha voluto mancare alla prima lombarda della Festa del Grano di Foglianise Luca Colasanto, consigliere regionale e Presidente della Commissione Ambiente, Energia e Protezione civile. “La Regione Lombardia – ha detto – ha dimostrato di saper riconoscere nel Sannio una terra di sapienza, cultura e natura. Milano e la sua Regione hanno dimostrato di avere questa capacità, scegliendo di ospitare l'Esposizione Universale del 2015. Foglianise, Benevento e Telese ne hanno seguito le orme con la stipula di questo protocollo d'intesa verso Expo. E oggi Foglianise ne da ulteriore testimonianza, con la presentazione a Milano della sua Festa del Grano, per riaffermare che il Sannio vuole avere un ruolo da protagonista all’appuntamento di Expo Milano 2015. Un sipario sul futuro che porta in scena il volto più bello dell’Italia: creativa, attenta alla ricerca, solidale, coesa, capace di superare le sfide. Ma soprattutto che insieme crede e spera in un futuro migliore per le generazioni che verranno dopo di noi”. Di taglio più storico l'intervento del Commissario straordinario della Provincia di Benevento, Aniello Cimitile, che ha riservato un ampio focus sui Longobardi, che nel Sannio costituirono uno dei capisaldi della loro dominazione in Italia, proclamando Benevento capitale della 'Langobardia minor'. “Quell'entità politico-amministrativa, estesa per quasi tutto il Mezzogiorno - ha detto Cimitile - è stata capace di esercitare una propria politica estera di equidistanza tra il Papato e Bisanzio in una stagione storica, durata secoli, nel corso della quale a Benevento si batteva moneta e vi fiorivano il 'Canto beneventano' e la 'Scrittura beneventana'. La capitale sannita, uno dei capisaldi della 'Via Francigena', era centro propulsore di vita culturale e la sua classe politica, ha proseguito il Commissario, elaborò una strategia di rapporti con gli altri poli Longobardi, specialmente nel Nord Italia. Dimostrazione della valenza territoriale nazionale dell'epoca longobarda è il Sito Unesco 'I Luoghi del potere', con l'inserimento della Chiesa di Santa Sofia di Benevento ed altri gioielli sparsi per il Paese nellla World Heritage List. La Festa del Grano di Foglianise - ha sottolineato il Commissario Cimitile - non è contaminato da stereotipi, ma uno degli eventi della grande tradizione dell'agroalimentare sannita, vanto del Mezzogiorno, con produzioni di qualità superiore, i vini Aglianico e Falanghina e l'olio extravergine di oliva su tutti. La Festa del Grano è, dunque, una testimonianza di quella politica focalizzata sulla 'green economy' con la quale abbiamo caratterizzato e tutelato la nostra identità territoriale e paesaggistica, in un territorio ricco di bellezze culturali ed artistiche”. Anche il sindaco di Telese Terme, Pasquale Carofano ha portato il saluto della Città all'evento garantendo “pieno supporto alla Festa del Grano di Foglianise e collaborazione all'amico Sindaco Giovanni Mastrocinque che ringrazio per avermi voluto al suo fianco. L'appuntamento odierno in una città dal profilo internazionale come Milano, mi offre l'occasione per ribadire pubblicamente che la Città di Telese Terme ha accolto con profonda attenzione ed interesse la sollecitazione che ci veniva fatta dall'Amministrazione comunale di Foglianise e dal Sindaco di stipulare insieme alla Città di Benevento un Protocollo d'Intesa culturale. Foglianise e Telese Terme, in particolar modo, si presentano al grande appuntamento con gli elementi essenziali dell'alimentazione umana: il grano e l'acqua che sono vitali per la sopravvivenza dell'uomo. Un impegno che lo scorso 14 luglio è stato suggellato con la consegna della spiga d'argento che il sindaco di Foglianise ha voluto darmi in dono e che oggi ratifichiamo a Milano, città che è aperta alle sfide del futuro. Con la speranza che le spighe di grano, tradizionalmente simbolo di pace, prosperità e fortuna, benedicano ancora una volta questo nostro progetto”. Centrale nella presentazione della Festa del Grano 2014 è stato l'intervento del sindaco di Foglianise, Giovanni Mastrocinque. “Facendo tesoro del passato, pensando e agendo nel presente stiamo preparando il nostro futuro. Con l'impegno, la dedizione, le idee e la collaborazione di tutti vogliamo rendere la nostra Festa del Grano un evento che superi i confini territoriali, provinciali e nazionali aprendola al mondo. Ed Expo Milano 2015, andrà proprio nella direzione di rafforzare quella vocazione che la capitale della Lombardia, la Città di Mediolanum, ha insita nel proprio nome: quella di essere terra di mezzo, luogo di accoglienza, baricentro di storia, arte e cultura. L'Esposizione Universale dovrà essere un'opportunità per dare maggiore visibilità al nostro Grande Evento, che ha già ricevuto il patrocinio del Padiglione Italia presente a Expo 2015 e che impreziosisce tutto il materiale informativo – pubblicitario della Festa del Grano di Foglianise. La nostra Città è orgogliosa della sua Festa le cui origini si perdono nella notte dei tempi; è orgogliosa di poterla presentare oggi a Milano e nella sede regionale alla presenza di illustri esponenti e al mondo della comunicazione; è orgogliosa di aver avuto l'attenzione anche del Comitato organizzativo di Expo Milano 2015 e della Rai. La Televisione di Stato ha infatti pensato di dedicare un capitolo alla Festa del Grano di Foglianise nell'ambito di una serie di prodotti televisivi per raccontare l'Esposizione Universale che andranno in onda in concomitanza dell'apertura dell'Expo, come simbolo della cultura del grano in Italia. Foglianise e il Sannio di cui è ambasciatrice con la sua plurisecolare Festa del Grano, mi auguro possano essere al centro delle più belle forme d'arte che l'Italia proporrà nell'Esposizione Universale, un incubatore di eccellenza, parte integrante del panorama nazionale ed internazionale dove artisti, esperti e visitatori potranno confrontarsi. L'Amministrazione comunale di Foglianise, oggi qui rappresentata anche dal vicesindaco Giuseppe Tommaselli e dall'assessore Carminantonio De Santis, è altresì convinta che solo la coesione potrà garantire questa attenzione. E in quest'ottica s'inquadra il Protocollo d'Intesa culturale verso Expo 2015 che la Città di Foglianise ha stipulato con le Città di Benevento e Telese Terme che sono presenti oggi a Milano con i rispettivi sindaci Fausto Pepe e Pasquale Carofano. Il grano di Foglianise, alimento vitale e dono primigenio della terra, si sposa con le note acque termali di Telese Terme e si raccorda con il suo capoluogo di Provincia che ha in sé oltre alla perla Unesco del Complesso Monumentale di Santa Sofia, la peculiarità di essere pietra focaia di cultura, arte ed economia che il recente Forum delle Culture, che vi ha fatto tappa, ha contribuito a far manifestare. La Festa del Grano è da secoli la carta d'identità della nostra Città e da sempre convince e affascina, incanta e commuove quanti si interfacciano con essa. È un cammino che i nostri progenitori avviarono secoli fa e non si esaurisce nel mese estivo che ne costituisce il fulcro della lavorazione. Un evento che in questi anni difficili di congiuntura economico – finanziaria ha scelto come suo leitmotiv l'appello lanciato alla società contemporanea da Papa Francesco e dal Presidente Napolitano di ripartire dalla scoperta delle proprie radici grazie ad un evento che si presenta quale autentico palcoscenico di arte figurativa. Per questo, con l'obiettivo di riscoprire le nostre radici profonde, il giorno 16 agosto nella giornata più cara ai foglianesari di ogni epoca, sarà celebrato un Consiglio comunale straordinario con la consegna ufficiale da parte del Governo, presente il Prefetto di Benevento Paola Galeone, del Titolo di Città conferito dal Presidente della Repubblica, onorevole Giorgio Napolitano insieme alla presentazione del nuovo stemma comunale che oggi per la prima volta sfoggiamo a Milano, così come del Protocollo d'intesa culturale di cui facevo menzione prima e del libro 'La Festa del Grano di Foglianise' ri-editato proprio in vista della cerimonia di presentazione ufficiale a Milano. Presentare questo volume s'inquadra nella volontà di consegnare uno spaccato quanto più aderente possibile al grande sforzo fatto da tutti per dare una prospettiva futura al nostro evento. Non posso quindi esimermi dal ringraziare chi con tanta passione e dovizia ha condotto un'accurata ricerca storica e ricostruzione di un evento che sfida lo spazio e il tempo, l'amico giornalista Gabriele Pastore. Il percorso che ci presenta, secondo una scansione cronologica, ci fa riflettere sull’importanza di come Foglianise, in questo nuovo millennio, abbia assoluto bisogno di storia, di conoscenza, di una memoria collettiva che diventi energia vitale. Con il filo rosso che collega le pagine di questo testo, l’autore ci offre un ponte invisibile che riesce a collegare le stagioni antiche a una modernità che irrompe e che molto spesso guarda al passato come qualcosa di desueto. Ma non è così, lì ritroviamo i motivi salienti di una storia che tutti, nessuno escluso, dobbiamo continuare a scrivere. Lo dobbiamo a noi stessi, ai nostri figli e a coloro che con tanta fede e sacrificio ci hanno affidato questa bella testimonianza di arte e folklore. La chance che si profila con Expo Milano 2015 è straordinariamente importante. Bisogna guardarla come un’esigenza vitale che depuri tanta collateralità per cogliere l’essenza di un evento le cui origini si perdono nella notte dei tempi. La dimostrazione di un atto di volontà che si propaga da una terra ubertosa, pregnante di illustri secoli di storia, fede, tradizioni in cui ha dato dimostrazione di non ripiegarsi su se stessa; tantomeno in una fase di crisi come quella che stiamo attraversando. In un contesto di smarrimento etico, morale e valoriale – ha poi proseguito Mastrocinque - l’edizione 2014 sarà una sorta di viaggio ideale e introspettivo, nel cuore dell’Italia. E più a fondo alle radici dell’Europa che rannodi, mediante un file rouge immaginario la civiltà classica di ieri a quella di oggi. Occorre farci guidare dall’ingenuo entusiasmo che ci attrae quando ci interfacciamo con le stupende creazioni della Lombardia, famosa per il suo grande patrimonio artistico e architettonico: dalla Basilica di Sant'Ambrogio a Milano al modernissimo polo fieristico di Rho Pero, passando dal rinascimentale Palazzo Ducale di Mantova e dalle settecentesche ville del Lago di Como. Le nostre maestranze sono infatti già all'opera per riproporre opere perfettamente aderenti all'originale. Le Province della Regione Lombardia saranno ampiamente rappresentate con le loro principali e più famose espressioni artistiche. Lombardia e Campania unite idealmente nel segno del grano. Terre le nostre, che i Longobardi hanno gemellato idealmente secoli fa. A Foglianise, tutto ha le tinte dell’oro del grano che dal sud della Sicilia quest’anno giunge in Lombardia, terra di confine e testa dello Stivale italiano. Ponte tra l'Italia e l'Europa. Perchè con la sua storia, il suo spirito, la sua arte dell'intreccio Foglianise, come recita il suo motto 'risplende nel mondo per l'oro del grano' che ci auguriamo possa realmente risplendere anche a Milano, a Expo 2015: l'evento planetario con sette miliardi di invitati” – ha concluso Mastrocinque. Al termine della conferenza stampa il sindaco Mastrocinque ha dato in omaggio agli esponenti della Regione Lombardia una pregevole riproduzione in paglia della Rosa Camuna simbolo regionale realizzata per l'occasione dai celebri 'Maestri del Grano'.