Sindacati Autonomi“In tale provvedimento – spiegano  i sindacalisti – rientra anche la copertura economica per i lavoratori dei Consorzi di Bacino di Benevento, finalizzato al loro completo e graduale riassorbimento nel ciclo integrato dei rifiuti.

Come anticipato, i lavoratori dei Consorzi sanniti vedono finalmente la luce, appropriandosi di un loro diritto vilmente scippato dall’accordo bluff firmato da alcuni sindacati il 9 agosto 2010.
L’impegno sindacale, il sacrificio sostenuto in questi anni da padri e madri di famiglia, è servito per garantire il mantenimento del “posto di lavoro” nel momento in cui si riorganizzava il ciclo dei rifiuti in Campania.
Si è fieri, pur capendo gli enormi disagi vissuti dalle famiglie dei lavoratori in questi interminabili mesi, di non aver firmato alcun accordo per la cassa integrazione ed aver difeso il diritto al lavoro di tutti coloro impegnati nel comparto rifiuti alla data del 31 dicembre 2008 dipendenti dei Consorzi di bacino. Al contempo ci si avvale del diritto di replica avendo aspettato il momento opportuno per esercitarlo, avverso il comunicato stampa rilasciato dal signor Piero Mancini ed agli attacchi gratuiti cui si è stati oggetti. La delibera citata smentisce ogni punto delle dichiarazioni rilasciate da questo lavoratore…”