Luigi Ambrosone

Di seguito ecco quanto scritto:
Il sottoscritto Consigliere Comunale,
PREMESSO CHE
Ai genitori dei bambini dell’asilo nido Comunale di via Torre delle Catene è stata comunicata informalmente la chiusura, a partire dal 07 gennaio 2014, senza motivazione preventiva e alcuna che giustifichi tale decisione assunta dall’amministrazione comunale;
VISTO CHE
l’iscrizione con relativa adesione effettuata dai rispettivi genitori, a favore dei propri figli, prevedeva la regolamentazione con programma, attraverso il bando dell’assessorato comunale alla pubblica istruzione, con sede specifica e periodo prefissato con inizio del servizio e chiusura delle attività fino al prossimo mese di giugno 2014;
CONSIDERATO CHE
la chiusura anticipata della struttura risulterebbe difforme a quanto disposto all’atto dell’avviso pubblico che regolamentava sedi, condizioni e programmi tali da consentire ai genitori di finalizzare le rispettive iscrizioni, in virtù delle proprie esigenze e relative condizioni accettate, solo a seguito del programma complessivo inteso come intero anno didattico afferente il periodo scolastico 2013/2014;
CONSIDERATO ALTRESI’
che per gli stessi bambini significherebbe sottoporli a cambi di ambienti e contesti che potrebbero influire psicologicamente, considerando che, alla luce delle indagini più recenti, l’Asilo Nido può rappresentare un luogo ideale per garantire, al bambino ed alla bambina, la possibilità di uno sviluppo ottimale delle capacità cognitive e psicomotorie ed un buon equilibrio psico-affettivo;
CONSIDERATO ANCHE
che la programmazione dell’amministrazione comunale avrebbe dovuto prevedere risorse finanziarie e organizzazione delle risorse umane, tali da verificarne, prima dell’inizio delle attività, la giusta e fattiva operatività fino alla scadenza prevista nell’avviso pubblico ricorrente al giugno 2014 che, nella fattispecie, per dare avvio alle attività, si giustificava e rientrava nei diversi parametri previsti e verificati a seguito del numero di iscrizione acquisite alla scadenza dell’avviso pubblico;
INTERROGA IL SINDACO DÌ BENEVENTO
1) Per conoscere quali siano le motivazioni che hanno indotto l’amministrazione comunale ad interrompere, a metà anno, il programmato servizio così come sancito da avviso pubblico;
2) Di sapere se sono state considerate le difficoltà che possono essere arrecate ai genitori con relative ripercussioni ai bambini costretti a modificare ambienti e contesti prima delle fine del proprio percorso didattico annuale;
3) Di conoscere il perché dell’avvio delle attività, presso tale struttura, se non rientrava nei parametri previsti, tanto da considerare, in difformità all’avviso pubblico, di interrompere la didattica a metà anno in corso;
4) quali provvedimenti intende avviare il Sindaco per evitare l’interruzione del suddetto servizio pubblico nella struttura oggetto di chiusura;
5) quali provvedimenti intendere avviare il Sindaco, da subito, affinché la struttura dell’asilo nido di via Torre delle Catene possa, ad horas, riprendere le attività didattiche fino a naturale scadenza, così come previsto dall’avviso pubblico, evitando gli evidenti disagi ai genitori e ai bambini per l’inopportuna e non giustificata chiusura.